3 aprile 2014 redazione@sora24.it
LETTO 949 VOLTE

Sora: abbiamo già bruciato 1 mese di bella stagione, ma ne restano ancora 4 prima di ottobre

Come ogni anno, anche in questa primavera 2014 sbocciata oramai da una cinquantina di giorni ripetiamo nostro malgrado la “tiritera” dei campi da tennis interni allo stadio Panico (ex Trecce), nella speranza di essere ascoltati e consapevoli. Nel caso in cui ricevessimo l’ennesimo due di picche, saremmo comunque sicuri di aver lottato (invano) per una causa che riteniamo giusta.

CAMPI-DA-TENNIS-006

Dunque: nell’impianto sportivo sopra menzionato ci sono 4 campi da tennis, costruiti egregiamente, ognuno con la sua recinzione, dotati di illuminazione (40 fari in totale!), insomma fatti a mestiere ed inaugurati nel lontanissimo 1984, se non andiamo errati. Tuttavia i campi sono anche un po’ malandati ed avrebbero bisogno di manutenzione (dopo trent’anni sarebbe il minimo!).

CAMPI-DA-TENNIS-003

Non si tratta di spendere milioni di euro, lo si evince chiaramente dalle immagini. Si tratta al contrario di essere sensibili e capire che il tennis è uno sport nobile ed individuale, ossia importante per la persona. Sul campo il giocatore può contare solo su se stesso per battere il suo avversario: il tennis è maestro di vita. E può migliorare e fortificare i giovani di Sora.

CAMPI-DA-TENNIS-004

Quindi sarebbe cosa buona e giusta incentivare la pratica di tale sport, anche e soprattutto a scopo formativo. Sono poche le città che vantano un vero e proprio “tennis club pubblico” come il nostro. È un peccato mortale non curarsene e lasciarlo abbandonato a sé stesso, anche perché per giocare qui vengono da tutto il comprensorio. QUATTRO RETI NUOVE, UNA PULITA, LA REVISIONE DELL’IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE ED UN PO’ DI VERNICE, QUESTO CHIEDIAMO! Speriamo che la via di Damasco diventi la via di Sora…

CAMPI-DA-TENNIS-007

Lorenzo Mascolo – Sora24

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu