4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 264 VOLTE

SPIGOLATURE N.11 – Sanità, Piazza Annunziata, Degrado (di Rodolfo Damiani)

Per star meglio qui giaccio. Sembra la morale di chi cercava sempre di più. Ma i cittadini della provincia di Frosinone non volevano il di più  volevano il giusto, volevano la restituzione del mal tolto, volevano essere cittadini come gli altri. Non ho notizie di prima mano , ma a me sembra gravissimo il gesto del Manager di ridimensionare ulteriormente gli ospedali ciociari, uno perché gesto poco condiviso, due perché non accoglie alcuno  dei suggerimenti  dei cittadini, tre perché  del dibattito politico nato dal dibattito tecnico non ne è stato evidenziato nulla.

Purtroppo Sora è troppo sensibile al richiamo dei rispettivi referenti politici, per cui le proteste vengono riassorbite  con grande tempestività, lo abbiamo visto recentemente  con due personaggi locali che invitavano a star buoni perché a loro un Senatore, che  si era sempre dimenticato di Sora quando poteva,e addirittura il Ministro competente avevano assicurato che stava tutto secondo i nostri desideri.

Zingaretti stesso fece esplicite promesse nel tendone di via Napoli  nel suo giro degli alberi rosa: ora però si è svegliato e voi sapete che solo i sogni si colorano in rosa.

I nostri rappresentanti locali, invece di tenere alta la guardia e far sentire il peso del loro dissenso permanentemente, hanno continuato ad andare a braccetto con chi ci sta ricordando in negativo.

Presentarsi immediatamente ai palazzi del potere e affrontare chi di dovere, chiedere l’allontanamento del Manager, chiedere le dimissioni di Zingaretti e soci, denunciare alla Magistratura i provvedimenti discutibili, chiedere alla Guardia di Finanza  di controllare i prezzi di acquisto dei materiali e la regolarità di appalti in cui  non si presentano molti aventi diritto creando una situazione di monopolio di mercato. Chiedere che i mille rivoli improduttivi vengano chiusi, vedi le consulenze. Per recuperare risorse e credibilità. Ultima ipotesi sciopero fiscale, per esempio non comprando generi di monopolio e non usando la macchina la domenica.

Il Sindaco Tersigni, in passato ha sempre operato per avere giustizia, mi rivolgo ancora a lui  per rilanciare le nostre rivendicazioni.

PIAZZA ANNUNZIATA
Con grande soddisfazione sto ricevendo commenti in positivo su piazza Annunziata e la sua mission di spazio polifunzionale .  Le ultime performance  del maestro Merolle   e la serata trionfale per gli Artisti sorani Donato Di Stefano, maestro e donno, Gabriella Zappacosta e la sua voce coinvolgente e prepotente, Marina Lecce e il suo vocale recitativo accorato, la speranza Chiara De Gasperis hanno vinto gli ultimi dubbi rendendo la piazza strategica rispetto agli eventi culturali.

Comunque per un aspetto convengo che ci sono ancora dubbi e non se ne comprende la ratio, confesso la mia ignoranza in materia per cui chiedo a chi sa di illuminarci e certamente chiederò il parere alla Dott.ssa Cerqua , direttrice del Museo. Il quesito riguarda la testa di Medusa, il suo significato, la sua natura e l’opportunità della sua collocazione. In quanto è vero Medusa e la sua testa hanno significati mitologici inquietanti.

IL DEGRADO
Lassismo,noia, indicare che la legge è solo per chi la vuole rispettare, nei fatti testimoniare che la legge non è uguale per tutti, un sistema che non premia e non punisce, libertà divenuta arbitrio, pene irrisorie e iter giudiziari  inconcludenti, concetto di non rispettare nessuno, mito della forza, questa è l’educazione che abbiamo dato e che ci aspettavamo ????   La droga  a chili, le anfetamine come caramelle, l’alcool a fiumi  e chi sbaglia non paga . Ogni buon avvocato trova una infermità momentanea o una attenuante perché in galera non ci vada nessuno, è la realtà che abbiamo costruito anche noi.

Per risalire la china si deve operare si tre direttrici: Scuola e Famiglia collaborare per dare esempi positivi e civili ai ragazzi;  creare occasioni perché i giovani seguano corsi  di educazione civica  e si indirizzino a discipline in cui il comportamento ed il rapporto  siano improntate al rispetto  e alla tolleranza; chi soffre di insonnia, chi ama vedere l’alba, chi è affascinato dalle passeggiate notturne , si incontrino insieme e collettivamente passeggino per la città segnalando i comportamenti discutibili. Questo suggerimento viene da uno dei miei quattro lettori che crede che la sola presenza scoraggi questi”discoli”.  A questo aggiungo che uno schiaffo ben dato da un genitore al figlio che ha un comportamento inopportuno fa certamente meglio di una indulgenza che è fuggire dalle proprie  responsabilità.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu