6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 444 VOLTE

Spogliatoi, Mister Castiello: “La vittoria è merito dei calciatori”

“Questa è la vittoria dei miei ragazzi non la mia”. Chapeau a Gigi Castiello che non si prende i meriti di un successo da sei punti nel cruciale scontro per non retrocedere con la Sibilla Bacoli perchè, spiega, “i miei calciatori in settimana si sono allenati per ore anche fino alle sette di sera per preparare questa sfida”, sottolinea il tecnico di Benevento che poi qualche sassolino in sala stampa se lo toglie. “Sono quasi diventato come Padre Pio”, lamentando il fatto che a combattere “ci siamo solo noi 22 e i dirigenti”. Forse Castiello nella domenica delle palme si aspettava di più. Dalla città, dai tifosi, dai giornalisti. Intanto, grazie a San Giuseppe (Bellucci) può archiviare una vittoria “contro un avversario di rango – spiega Castiello – che ha 3-4 giocatori di serie C e che inspiegabilmente si trova a combattere per non retrocedere” che lo proietta ad un passo dall’obiettivo stagionale della società: la salvezza diretta. Che i tifosi si sentono in tasca. Tant’è che sul piazzale del Tomei, a partita conclusa, alcuni di loro ci hanno confidato le loro angosce per il futuro. “Vorremmo vedere il sindaco allo stadio ogni domenica – dicono – Serve un progetto, nuovi imprenditori per programmare la prossima stagione in serie D”.

Il direttore responsabile di Sora24- SACHA SIROLLI

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu