giovedì 13 Settembre 2018

Stato di salute del Liri: l’affondo di Maria Paola D’Orazio

Nota molto critica nei confronti della consigliera Serena Petricca da parte dell'ex assessora alle Politiche Ambientali.

«Le vicende “ambientali” riguardanti il Fiume Liri, che in questi giorni coinvolgono la città di Sora, in qualità di ex assessore alle Politiche Ambientali, mi portano ad intervenire sulla bagarre tra la consigliera Petricca e il Sindaco De Donatis in virtù anche del lavoro già svolto insieme all’ex Sindaco Ernesto Tersigni , poiché la problematica dell’ inquinamento del fiume Liri si propone periodicamente e pone all’attenzione e preoccupazione dei cittadini di sora che sono legati a questo bene comune che è il decorso del Fiume Liri nella città di Sora.

Purtroppo mi sembra che la Consigliera, faccia una grande confusione sui ruoli e le competenze istituzionali tra gli organi e gli “attori” chiamati alle proprie responsabilità in materia di salvaguardia di salute ambientale pubblica e quant’altro con interventi ed accuse alquanto inopportune sulle azioni tecniche da eseguire che un amministratore.

Le volevo ricordare, infatti, che un simil problema si era verificato anche durante la precedente amministrazione Tersigni, quando sulle acque si notava una schiuma bianca che poi non risultò elemento inquinante dalle relazioni effettuate dagli enti competenti.

Per onestà intellettuale verso i miei concittadini e verso le istituzioni ma soprattutto per un rispetto del lavoro degli organi competenti mi sembra che la consigliera Petricca che fa anche l’ avvocato di professione , non abbia ancora bene chiaro il ruolo istituzionale di un amministratore che non si può sostituire quello degli enti pubblici che si occupano della salvaguardia, controllo e vigilanza della materia ambientale quali l’ Arpa, la ASL e la Procura della Repubblica sminuendo, anche, con le sue dichiarazioni e i suoi dubbi, il lavoro tempestivo , puntuale e diligente che il Comando dei Vigili Urbani di Sora effettua sistematicamente in questi frangenti e che, anche in quest’ultima vicenda ha ottemperato tempestivamente ad attivare tutte le procedure amministrative del caso.

Inoltre risulta alquanto inopportuno, a mio avviso, fare una demagogia politica o prendere spunto per avere solo una visibilità personale su un argomento così importante soprattutto in questo momento che ci sono indagini in corso da parte della Procura della Repubblica. Il Sindaco De Donatis oggi, come l’Ex Sindaco Tersigni, in passato, sono solo ruoli
Istituzionali che declinano responsabilità di tipo tecnico e giuridico che invece sono deputati di altri organi.

Vorrei anche ricordare all’Avvocato Serena Petricca che dalle sue dichiarazioni puntuali di certa contaminazione di terre, si potrebbe anche contemplare il reato di “ procurato allarme alla cittadinanza” senza , magari avere poi, ad indagini concluse un effettivo riscontro, come del resto si è avuto in passato.

Ma il consiglio che mi fa più sorridere invece, è il suo personale suggerimento dell’utilizzo dell’alta tecnologia dei Droni per controllare il territorio che, a mio avviso, l’accomuna ai vecchi consigli di qualche suo amico politico, che per anni ha accusato l’amministrazione Tersigni di immobilismo sul problema dell’inquinamento di Tofaro sostenendo la tesi che l’unica soluzione al controllo dell’inquinamento ambientale si poteva ottenere solo con l’ausilio del Georadar. A questo punto una domanda mi sorge spontanea oggi… come mai ora non si parla più di georadar? O forse qualcuno con una bacchetta magica ha risolto i presunti problemi di inquinamento di Tofaro…

il georadar che fino ha fatto?… forse …sarà stato sostituito dal drone che la consigliera Petricca sbandiera sulla stampa? Ma forse sfugge che un’amministrazione Comunale non ha facoltà di utilizzare direttamente questo tipo di ausili tecnologici e che se non certificati da Enti specializzati lasciano il tempo che trovano. Il mio Invito al Sindaco De Donatis è quello di attivarsi, non appena si conoscono gli esiti definitivi del lavoro degli organi competenti sulle analisi delle acque del fiume Liri e di coinvolgere i cittadini e le istituzioni ad intraprendere azioni di sensibilizzazione a difesa del Fiume Liri anche nel coinvolgendo Enti sovracomunali come il ministero dell’Ambiente che proprio il prossimo 6 ottobre 2018 a Napoli partirà con una campagna di sensibilizzazione ed attenzione sui percorsi fluviali e marini».

È quanto dichiara la Consigliera comunale Maria Paola D’Orazio

Come giudichi Sora24? Clicca qui e partecipa al sondaggio per aiutarci a migliorare!
Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@sora24.it o telefonare al Numero Verde 800-090501.
CRONACA

La superstrada è stata chiusa al traffico.

CRONACA

A seguito dell'impatto sabato scorso sono morte due persone. Il conducente della Suzuki guidava sotto effetto di droga.

PROMO

Tantissime proposte invitanti per le imminenti festività ma anche per quelle successive. La promozione terminerà infatti il 1° Maggio.

PROMO

Sconti davvero invitanti prima del rinnovo dello store di via Giuseppe Ferri.

SPONSOR

Una vastissima scelta, più di quattrocento vetture in esposizione.

SPONSOR

Nel nuovo punto vendita, situato in via Casilina Sud km 142, troverete sia il nuovo Peugeot e Toyota che l'usato plurimarche.

ASL di Frosinone

I pazienti inviati da Ospedali o da Medici di Medicina Generale possono accedere alle Unità di Degenza Infermieristica in h. 24

SPONSOR

Vieni a provare la vettura oggi stesso presso Jolly Automobili, concessionaria Peugeot per Frosinone e provincia, S.S. Monti Lepini km 6,600.

Nuova Range Rover Evoque

Nuova Range Rover Evoque: scoprila da X Class, concessionaria Land Rover per Frosinone e provincia. Ti aspettiamo presso il Gruppo Jolly Automobili, SS 156 Monti Lepini km 6.600.

AVIS

Raggiungici oggi stesso nelle sedi di Frosinone, S.S.156 Monti Lepini, Km 6.600, e Sora, Via Baiolardo, 63, per elaborare insieme la soluzione ideale per le tue esigenze professionali.

Land Rover

Ti aspettiamo oggi stesso presso X Class, SS dei Monti Lepini km 6.600, presso GRUPPO JOLLY AUTOMOBILI, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Frosinone.

MAMA H24

400 famiglie ci hanno già scelto. In tutta la provincia di Frosinone, e non solo, il nostro servizio è ormai un punto di riferimento per chi ha bisogno di assistenza h24. Vi spieghiamo perché.