Superstrada: Balsorano-Sora, dalla civiltà al terzo mondo in pochi metri. E la gente urla: «Vergogna!»

La differenza tra il tratto abruzzese e quello laziale è umiliante.

La pubblicazione sulla pagina Facebook di Sora24 del video dedicato all’incresciosa situazione della superstrada Avezzano-Sora, nel tratto compreso tra i confini delle regioni Lazio e Abruzzo, ha fatto il giro della rete. Centinaia di reazioni, commenti infuocati e condivisioni hanno fatto da propulsore per un filmato visto in poco più di quattro ore da quasi 30 mila persone, che nella giornata di domani aumenteranno notevolmente.

Unanime il coro di sdegno dei cittadini, data la palese differenza tra la cura che l’Abruzzo esercita nel tratto di strada di sua competenza, rispetto alla totale indifferenza del Lazio. Tutti chiedono a gran voce un intervento della politica per mettere fine a quella che è stata definita un’autentica «vergogna».

La speranza – a dir la verità flebile, vista l’atavicità del problema, come segnalavano giustamente alcuni sul social – è che siano siate visionate anche nelle stanze del potere, non tanto per la questione decoro, quanto per la pericolosità della strada in quelle condizioni, soprattutto nel periodo invernale e nelle giornate di pioggia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
POLITICA

Donne in politica a Sora: com'è la situazione oggi e com’era esattamente 40 anni fa, nel 1980

Il confronto numerico tra le elezioni dell'8-9 Giugno 1980 e le ultime del 2016.

POLITICA

"Cristo ha bypassato al Ciociaria"

Critica analisi di Rodolfo Damiani sul depauperamento della provincia di Frosinone.