TARI, controreplica di Pintori: «Di Pucchio non ha argomenti per giustificarsi»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma del candidato a sindaco di Sora del Movimento Cinque Stelle, .

«In merito alla replica dell’Assessore al Bilancio inerente la TARI, sono necessarie alcune precisazioni. Innanzitutto, si deve ribadire che la lettera di chiarimenti inviata dagli “Amici del MoVimento 5 Stelle Sora” è nata su richiesta di molti sorani preoccupati di poter incorrere in sanzioni. Si è lieti che l’esortazione a non applicarle sia stata accolta. Comunque, si resta in attesa del l’emanazione di un formale provvedimento al riguardo.

In secondo luogo, è opportuno precisare che negli ultimi anni la TARI è stata ricevuta “puntualmente” in ritardo, vale a dire oltre i termini di pagamento della prima rata, come riconosciuto dall’Assessore stesso che ha scritto: “Come sempre fatto, anche negli anni precedenti, i contribuenti che alla data della scadenza non abbiano ancora ricevuto il bollettino ……”. Di fatto, ha riconosciuto che il problema non è occasionale, ma quasi una cosa normale. Si tratta di un tentativo di istituzionalizzare i ritardi? Eppure Di Pucchio ha avuto l’onore di amministrare la città per molto tempo, dovrebbe spiegare alla cittadinanza perché non è riuscito a rendere efficiente la macchina amministrativa.

I sorani vogliono un’amministrazione che funzioni al meglio, in grado di ridurre i costi e fornire servizi efficienti. A Sora si paga la tassa sui rifiuti tra le più alte della provincia (si veda il link), nonostante ciò le segnalazioni di degrado e rifiuti abbandonati sono all’ordine del giorno, e come se non bastasse la TARI viene ricevuta in ritardo. Le persone sono esasperate non ce la fanno più, molte famiglie e molti esercenti non riescono più a sostenere il costo della TARI. A questi cittadini l’Assessore dovrebbe fornire delle risposte esaurienti, ma se l’unica cosa che riesce a fare è parlare del programma elettorale degli “Amici del MoVimento 5 Stelle Sora”, vuol dire che non ha argomenti per giustificarsi.

L’Assessore dovrebbe rispondere a questa semplice domanda: da cittadino darebbe fiducia a chi non riesce a garantire l’efficienza dell’amministrazione pubblica? Infine, si rivolge pubblicamente un’ultima domanda, già fatta più volte in passato, ma senza risposta: qual è lo stato di salute delle casse comunali? Con l’occasione si porgono cordiali saluti».

 

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.