Tavola rotonda sul Cabernet d’Atina e i vitigni autoctoni della Valle

Il prossimo 29 ottobre a partire dalle ore 10 nella splendida cornice del Palazzo Ducale d’Atina il cabernet cominense e i vitigni autoctoni della Valle saranno oggetto di studio e di riflessione in una tavola rotonda organizzata da Lucio Meglio dell’Università degli Studi di Cassino, con la collaborazione della Slow food Sora, e che vedrà la partecipazione di numerosi Enti, associazioni e produttori del territorio. Le tradizioni eno-gastronomiche, legate alla storia di un territorio, rappresentano da sempre un patrimonio sul quale è necessario investire risorse importanti per sostenere la crescita economica e culturale delle realtà territoriali di provincia. Nello specifico il vino cabernet e le altre produzioni di vitigni autoctoni rappresentano una punta di diamante del nostro territorio, che ancora non è riuscito in parte a trovare il giusto processo di valorizzazione sul mercato nazionale. Di questa tematica, alla luce di un volume dello stesso Lucio Meglio, docente dell’Ateneo cassinate, sul tema vino e cultura, ne dibatteranno l’Eurodeputato Francesco De Angelis, gli assessori regionali all’agricoltura e turismo Angela Birindelli e Stefano Zappalà; gli assessori provinciali Giovanni Melone e Massimo Ruspandini; il presidente della Camera di Commercio Florindo Buffardi; il presidente del Gal Loreto Policella; il Presidente della strada dell’olio e del vino Terre S. Benedetto, Stefano Palombo; il presidente della Cia Ettore Togneri e la Presidente di Slow food Lazio Francesca Rocchi. Ci sarà inoltre la presentazione fotografica della vendemmia 2011 con l’agronomo Anselmo Cioffi, e una degustazione di vini locali con le cantine del territorio. Da questo incontro parte un impegno di tutti gli Enti per l’intero territorio, che è quello di iniziare a intavolare un discorso di promozione e valorizzazione dei prodotti della nostra terra, in special modo del nostro vino, convinti come non mai che attribuire grandissima importanza alla conservazione delle proprie tradizioni, difendendole dal tempo e dagli attacchi della modernità, costituisce oggi non solo rispetto per le proprie radici, ma soprattutto sviluppo economico e sociale delle nostre terre.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.