Terremoto Collelongo: per i tecnici è un epicentro più vicino all’area frusinate che all’Abruzzo

Si tratterebbe, in sostanza, di un quadrante nuovo. Le altre scosse dopo la prima sono state fortunatamente di intensità molto più bassa.

Secondo quanto riportato da Rai News, la scossa 4.1 verificatasi ieri sera a Collelongo ed avvertita chiaramente in tutta la provincia di Frosinone, non è collegata a faglie recenti. Di seguito l’estratto dell’articolo pubblicato sul canale web della RAI.

«Secondo una prima analisi degli esperti dell’Ingv, riferisce all’Agi il sismologo Alessandro Amato, “l’epicentro, registrato a Collelongo, è decisamente lontano sia dalla zona dei terremoti del 2016 e 2017 sia soprattutto a quella del terremoto dell’Aquila nel 2009. Un precedente nell’area colpita oggi è quello del 1915 nella Marsica, anche se quello ebbe un epicentro spostato più a nord rispetto a quello di oggi”. Si tratta di un quadrante nuovo, insomma, rispetto alle zone dell’Aquilano, del Reatino e umbre colpite negli ultimi anni dalle scosse più forti. “La zona del Frusinate – ricorda Amato – fu colpita da terremoti importanti nel ‘300 e nel ‘600, siamo in quell’area lì».

Per la cronaca, dopo la forte scossa delle 19:37, ne sono seguite altre due, fortunatamente di intensità molto più bassa: una alle 19.53 di magnitudo 0.4 e un’altra di magnitudo 1.4 alle 20.14. L’attenzione, tuttavia, dato il noto rischio sismico della zona, resta alta.

NECROLOGI

È venuta a mancare Nerina Letizia De Santis

Si è spenta a Sora presso l'Ospedale SS. Trinità.

CRONACA

SORA - Scuole sicure: l'Aves Misericordia "in cattedra" alla "Arduino Carbone" (IC 1)

Due giornate davvero professionalmente ed emotivamente impegnative.

POLITICA

SORA - Mobilità sostenibile, 10 biciclette in comodato d’uso ai dipendenti comunali

I mezzi potranno essere utilizzati dal personale per gli spostamenti casa-lavoro nel raggio di 6 km.