Tersigni: “Ganino rappresenta il Pdl in giunta ed ha esperienza”

“La scelta di Ganino è stata dettata dal fatto di dare continuità alla rappresentanza del Pdl in giunta”. Lo spiega il sindaco di Sora Ernesto Tersigni che dopo aver fatto fuori dalla sua giunta Giorgio Rea ha sostituito il pidiellino ribelle con il fido berlusconiano Francesco Ganino. “Dopo i consiglieri comunali Salvatore Meglio e Antonio Farina toccava a lui – continua Tersigni – Francesco ha accettato e io sono molto soddisfatto: si tratta di un uomo di grande spessore politico che con la sua esperienza sarà fondamentale per la macchina amministrativa della città”. Ganino libera un posto in consiglio comunale per il preside Celso Costantini, “un altro amministratore navigato che in assise farà sentire il suo peso”, sottolinea ancora il sindaco di Sora. L’ex sindaco Ganino (Tersigni era il suo vice) non avrà la delega ai lavori pubblici che resta nelle mani del primo cittadino. Quest’ultimo ha conferito al dottor Ganino le seguenti deleghe: Mobilità urbana, viabilità e traffico, protezione civile e personale. Con questa mossa il sindaco di Sora mette in giunta un uomo di sua fiducia.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
POLITICA

Sora: la "conservatrice immaginaria" con il più alto numero di voti pro Repubblica dell'intera provincia

Storia delle elezioni a Sora, cap.1: "Referendum Repubblica vs Monarchia e Assemblea Costituente, 2 Giugno 1946". Tutti i risultati e le considerazioni ...

CRONACA

SORA - Lotta al Covid: sospese tutte le fiere e delle festività di Agosto

Anche la 49ma edizione de La Canicola è stata rinviata all'anno prossimo, nella speranza di tornare alla normalità.

CRONACA

SORA - Centri estivi dal 17 Agosto al 12 Settembre: Le tre opzioni divise per fasce di età

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare l’ufficio dei Servizi Sociali dell’Ente al tel 0776828036.

CRONACA

12 Agosto 1944: 76° anniversario Martiri di Fiesole. Onore ad Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti

A imperitura memoria dei tre giovani Carabinieri, la Città di Sora ricorda come ogni anno il loro sacrificio.