mercoledì 25 ottobre 2017

“Tiziano Gecko un uomo da mille risorse” scrive una lettera aperta alla città di Sora

«C'è bisogno un piccolo sforzo da parte di tutti, sia chi è nel palazzo, sia chi ne sta fuori, che si tratti di demagoghi o esperti artigiani».

«Quando le parole e i discorsi superano la concretezza dei fatti, si passa dal fare impresa al fare politica. Se si fulmina una lampadina: il politico grida a gran voce a tutto il condominio che immediatamente sarà risolto il problema; nel frattempo l’imprenditore sta rimettendo a posto la scala dopo aver risolto il problema.”

Il vero scoglio in questa città è che ci sono troppi “politici” e pochi “imprenditori”; questo sbilanciamento crea un vortice di chiacchiere che restano ad aleggiare nell’aria finché il vento le porta via, poiché non c’è nessuno ad accoglierle; ed ecco che sfuggono le occasioni, che non si trova mai un accordo, che eventuali progetti muoiono ancor prima di nascere…

Si continua a leggere sia da una parte che dall’altra questa “volontà” di fare qualcosa per migliorare la città, per il suo sviluppo, per creare lavoro, etc. etc. Ma allora perché creare divisioni? Perché perdere la maggior parte del tempo in quisquilie di partito? Il contrasto fine a sé stesso non crea altro che danno, con conseguenze che vanno oltre la pura denigrazione dell’immagine istituzionale, ma si concretizza in tempo sottratto alle mansioni prioritarie, agli iter burocratici, alle decisioni critiche, che comporta talvolta sanzioni amministrativo/pecuniarie che ricadono sull’intera comunità!

Mi ha dato un forte senso di delusione vedere come un’iniziativa meritevole, “IDEE per Sora”, sia stata fatta arenare per poi essere insabbiata: e non lo dico perché sono coinvolto in prima persona avendo proposto questo progetto [link], ma è stata l’occasione persa per capire effettivamente quali sono le reali esigenze della città; nel frattempo si vedono fiorire piattaforme “vuote”, “incomplete”, dove viene riportato poco o niente, che hanno la vita media di 1 anno e mostrano solo come sia erroneamente giudicato il mondo spettacolare del web e delle opportunità che offre.

Per chi, come me, crede di poter trovare un futuro senza dover andare via, magari portando qui quello che non c’è, rimboccarsi le maniche deve tornare ad essere l’espressione di qualcosa fatto (e facente) nel concreto, e non un bell’aforisma per l’ennesima dubbia promessa.

C’è bisogno un piccolo sforzo da parte di tutti, sia chi è nel palazzo, sia chi ne sta fuori, che si tratti di demagoghi o esperti artigiani; c’è bisogno di ritrovare quello spirito comunitario che ha reso grande gli Imperi del passato, dove la distinzione creava completezza anziché discriminazione; perché una goccia fa poco, ma tante gocce formano un fiume.

Non mi aspetto di ricevere feedback e commenti, anche vista la scarsa affluenza di Sora sui giornali web e l’ancor minore propensione ad esprimere una propria opinione in un luogo mondialmente pubblico come un articolo di giornale, una pagina Facebook, un Tweet, per paura di ritorsioni. Però…»

Tiziano
Website: http://tizianogecko.altervista.org/

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati
Premesso che concordo con l’articolo scritto da Tiziano; aggiungerei che ciò che manca purtroppo è la formazione, la cultura al Bene Comune e non ultima la giusta cultura imprenditoriale, per evitare l’insabbiamento di qualsiasi iniziativa che possa essere di rilancio del territorio. Basti pensare che realtà a vocazione imprenditoriale, innovative e di rilevanza occupazionale soprattutto per i nostri giovani, sono conosciute a livello nazionale, qualche volta anche europeo, e completamente ignorate dalla nostra comunità pubblica; l’esempio su tutti: si mobilità l’Ente di Formazione “più alto in grado” del nostro territorio per discuture di nuove soluzioni sul “Fare impresa e innovazione… Leggi tutto »
PROSSIMAMENTE SI SVOLGERA’ A SORA IL CONVEGNO SUL “PROGRAMMA DI SVILUPPO D’AREA SORA – ISOLA DEL LIRI DENOMINATO “PARCO INTERCOMUNALE DEI DUE FIUMI”. Il Programma di Sviluppo d’Area dei Comuni di Sora e Isola del Liri fu approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale di Sora n°11 del 13.03.98, e nei giorni successivi dal Consiglio comunale di Isola del Liri. Il progetto comprendeva principalmente: una dettagliata analisi del territorio, la relazione sui criteri informatori e degli obiettivi del P.S.A, schede tecniche-finanziarie degli interventi pubblici e privati. Successivamente il Programma (PSA) fu rielaborato e sintetizzato nel PROTOCOLLO D’INTESA, trasmesso al Comune di… Leggi tutto »
wpDiscuz
Menu