14 novembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 589 VOLTE

Tofaro, Andrea Petricca replica a Luca Recchia: “Mai organizzato riunioni carbonare. Allarmare le persone è da sconsiderati”

Andrea Petricca replica alle dichiarazioni di Luca Recchia, vice presidente dell’ass. Tofaro Insieme: “Anzitutto voglio precisare che le riunioni non vengono organizzate da me bensì da Giuseppe Recchia,  presidente dell’Associazione Tofaro Insieme. Dunque nessuna riunione carbonara. Passando alle iniziative intraprese dall’amministrazione: un gruppo di persone, tra cui alcuni giovani, sta lavorando alla raccolta di dati inerenti alle patologie che hanno interessato i residenti della zona di Tofaro. Lo scorso weekend sono stati effettuati controlli con l’aiuto dell’Arpa presso 14 famiglie della zona allo scopo di misurare l’inquinamento elettromagnetico.

I risultati hanno prodotto numeri abbondantemente al di sotto della soglia di guardia minima. E’ stata inoltre presentata richiesta, sempre all’Arpa, per un controllo delle acque e del suolo. Infine, dal 25 Novembre la centralina attualmente in Piazza San Domenico verrà spostata a Tofaro dove resterà alcuni giorni per rilevare la quantità di polveri sottili presenti nella zona.

Tutti i dati verranno successivamente forniti all’università di Cassino che provvederà ad analizzarli con l’ausilio di tecnici qualificati. Dai risultati delle analisi si saprà se nel quartiere Tofaro esiste una fonte di inquinamento che ha favorito lo svilupparsi di una serie di patologie tumorali.

Allarmare le persone come ha fatto il Sig. Luca Recchia mi sembra alquanto sconsiderato allo stato dei fatti. Se Recchia è a conoscenza di qualcosa di specifico relativamente alle dichiarazioni di Schiavone, lo invito a recarsi presso il Commissariato di Sora per fornire la sua versione”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu