3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.966 VOLTE

Tony Iafrate risponde al comunicato dei Presidenti del Sora Calcio

«Leggendo il comunicato emesso poche ore fa dai presidenti dell’ASD Ginnastica e Calcio Sora, credo che sia doveroso da parte mia fare chiarezza con i miei concittadini, che hanno tatuato sulla propria pelle la fede per questa ultracentenaria e gloriosa società che tutti noi rappresenta, su quanto realmente avvenuto.

Vado per punti:

  1. Confermo che da parte mia, in quanto da sempre sostenitore del Sora Calcio, ho avviato contatti con alcuni stimati professionisti che mi onoro di conoscere grazie al mio lavoro di agente FIFA. Solo nell’ottica di dare una mano alla risoluzione dei problemi che tutti conoscono ho chiamato il Dott. Pecorelli per avere lumi circa la possibilità di cessione della società. Il Dott. Pecorelli ci confermava tale possibilità elencando le sue richieste economiche. Preliminarmente era d’obbligo visionare la documentazione contabile consistente nelle vertenze delle passate stagioni, nonché i contratti relativi alla stagione 2013/2014 con le relative prove di pagamenti effettuati ai tesserati, oltre ovviamente ad eventuali debiti verso fornitori.
  2. Dopo un paio di colloqui telefonici assieme al mio gruppo composto da un avvocato, un commercialista, il direttore generale designato e il direttore sportivo designato, fissiamo l’appuntamento con il Dott. Pecorelli per il giorno Giovedì 5 giugno alle ore 12:00 presso il centro commerciale SIC di viale dell’oceano pacifico in Roma. Pur avendo chiesto l’incontro presso idonea sede, molto “pittorescamente” il Dott. Pecorelli ha preferito parlare di eventuale cessione del Sora presso un centro commerciale, dove secondo lui avremmo dovuto parlare di cifre e visionare documentazione sensibile.
  3. In ogni caso il Presidente della cordata da me rappresentata accettava tale “pittoresca” decisione dando mandato di recarci presso detta sede.
  4. A causa di un problema dovuto al traffico avvertiamo il Dott Pecorelli del ritardo accumulato, alle ore 11:42 dapprima via SMS e poi telefonicamente alle ore 12:26, chiedendo di aspettarci. Alle ore 13:10 circa il Dott. Pecorelli, dopo un paio di telefonate andate a vuoto, avvertiva il direttore sportivo che non poteva trattenersi oltre a causa di un improrogabile appuntamento dal dentista. Comunicavamo comunque la nostra disponibilità ad attendere tutta la giornata, visto che le persone erano venute appositamente da fuori regione, ricevendo però una risposta negativa.
  5. Nel tardo pomeriggio decidiamo comunque di avvertire il Primo cittadino sull’esito di questo colloquio e ci rechiamo presso la casa comunale dove il Dott. Tersigni ci ha accolto in modo molto cortese. Lo stesso Primo cittadino ci autorizzava anche a visitare lo stadio comunale Claudio Tomei. Smentisco poi categoricamente che le persone costituenti la cordata si siano successivamente recate a Fondi.
  6. In data odierna apprendo del comunicato apparso sul sito ufficiale del Sora calcio.
  7. Alla luce di ciò mi preme ringraziare le persone che mi hanno dato fiducia e che avrebbero voluto condividere con la città di Sora un percorso sportivo all’altezza della storia e del blasone bianconero. Ciò non è stato possibile a causa del “pittoresco” comportamento del Dott. Pecorelli.

Ringraziamo comunque il Dott. Pecorelli per il suo prezioso tempo che ci ha voluto dedicare e nel contempo gli auguriamo i migliori successi alla guida del nostro amore, che dura ormai da 107 anni. FORZA SORA!»

Dott. Tony Iafrate

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu