1’ di lettura

Ultimi binari… Tribunale e Ferrovia: cosa vogliamo fare? (di Mike Di Ruscio)

Le ferrovie costituiscono uno strumento di civilizzazione, grazie agli scambi che permettono; notevole è anche l’influenza esercitata dalle ferrate sullo sviluppo di altre attività produttive di un paese, in particolare dell’industria, del commercio, dell’agricoltura, del turismo; le vie di ferro contribuiscono inoltre allo sviluppo dei centri urbani, basti pensare ai numerosi agglomerati sviluppatisi in questo secolo in prossimità di scali ferroviari, rispetto ai vecchi nuclei arroccati sui rilievi.

Partendo da queste considerazione, che ritengo di particolare interesse, oggi sentiamo la necessità sempre maggiore di poter pensare ad una riconversione della ferrata Avezzano – Sora – Roccasecca, inquadrandola in un ottica di ampio respiro, all’interno del territorio che abbraccia. E’ ovvio che la tratta cosi come concepita non assurge più alle esigenze che il territorio richiede.

E’ notizia di questi giorni che le Ferrovie dello Stato provvederanno alla dismissione delle tratte di minore importanza entro la fine dell’anno. Abbiamo assistito alla sfilata dei politici della filiera (Abbruzzese e Iannarilli) in testa, come se all’improvviso si fossero accorti che ci fosse una linea ferroviaria denominata Avezzano – Sora – Roccasecca e che la stessa dovesse essere all’improvviso salvata dalla chiusura.

La stessa cosa la viviamo per il Tribunale di Cassino. Il rischio che questo tribunale, e la sezione distaccata di Sora, possa rientrare tra i 33 tribunali indicati nel piano-tagli resta ancora alto. Sulla questione gli esponenti del centrodestra hanno ampiamente rassicurato gli utenti. Ma, mentre Cassino (avvocati, cittadini, commercianti) si mobilita attraverso il libero comitato “Nessuno Tocchi il Tribunale” contro la chiusura, a Sora non accade nulla. Il tribunale rappresenta una barriera fisica ed istituzionale per garantire legalità e sicurezza ad un territorio già martoriato e lacerato da situazioni di illegalità.

Mentre il Tribunale di Cassino rischia la chiusura, e con esso la sede distaccata di Sora, lo Sportello Agricolo di Zona della nostra città è stato già chiuso e spostato ad Atina. Una posizione non geograficamente centrale, ma politicamente più influente. E anche in questo caso a Sora non è successo nulla.

Allora chiediamo alla politica e a chi ci amministra, cosa vogliamo fare?

Mike Di Ruscio – Sora24

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
MAMA h24

MAMA H24 è il servizio di assistenza familiare che ha come obiettivo quello di migliorare la qualità della vita di persone non più autosufficienti e delle loro famiglie, offrendo loro un supporto adeguato, qualificato e affidabile.

Farmacia Tari Capone

Ad Isola del Liri presso la Farmacia Tari Capone (in Corso Roma n. 13), solo su appuntamento telefonico: 0776-809232.

MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida dal 26 Novembre al 02 Dicembre 2020 in tutti i punti vendita della catena.

Lattoferrina Covid

Lattoferrina e Covid: serve o non serve per prevenire il Coronavirus? Facciamo chiarezza

Lattoferrina Covid: chissà quante persone nelle ultime settimane hanno digitato queste due parole su Google per capire qualcosa in più ...

saturimetro

Saturimetro: perché è utile averlo in casa?

Saturimetro: cos'è, a cosa serve, come si usa e come si legge.

Apple iPhone 12

Apple iPhone 12 già a prezzo scontato su Amazon

Apple iPhone 12 è uno degli smartphone iOS più avanzati e completi che ci siano in circolazione.

PlayStation 5

PlayStation 5: vista e sparita in quattro e quattro otto. Mistero della fede...

Davvero incredibile ciò che è accaduto qualche giorno fa. Sono tantissimi quelli rimasti con un enorme punto interrogativo sopra i capelli.