«Un amico sosteneva che il segno zodiacale di molti politici è il “Gattopardo”»

Tornano le pungenti spigolature di Rodolfo Damiani. Secondo atto delle considerazioni politiche dell'inossisabile "Sorano di Genzano".

Sulla via di Damasco, che ho tracciato per aprire un confronto franco su alcune contraddizioni che emergono da ciò che i politici proclamano, non è rimasto folgorato che qualche amico, a chi era indirizzata la provocazione ha preferito rimanere nell’ombra e continuare nel piccolo cabotaggio preelettorale di accoglienza di richieste interessate. Un mio vecchio compagno, compagno vero stile Pajetta, niente a che vedere con qualche emulo dei dirigenti post-Bolognina, mi contestava la genericità delle mie affermazioni su fascismo , antifascismo e sui rigurgiti di anticomunismo.

Quel vecchio operaio aveva colto nel segno, con la genericità speravo di solleticare le convinzioni di qualcuno e portarlo a chiedere un dibattito in cui indagare non sul fascismo a sé stante come originale creazione di Mussolini & C. ma come corrente ideologica, che ipotizza altro tra le ideologie coeve, come portatore di una dottrina politica con cui governare lo Stato e constatare, come il socialismo realizzato dal teorico al reale aveva creato condizioni dello stato di cittadini all’opposto degli obiettivi ideologici che si era posto, così il fascismo dai 19 punti di partenza era arrivato ad essere una dittatura liberticida, reazionaria e repressiva.

Completavo il mio pensiero ricordando che è strumento di reazioni collettive evocare le trame di un nemico che ci insidia e in un paese come l’Italia dove ancora non si è chiusa sul piano politico la contrapposizione tra fascismo e Resistenza accettando la verità della storia, basta poco a far scendere in piazza gruppi eversivi con idee politiche integraliste, che non hanno altro connotato che la violenza.

Se guardiamo la lezione del passato ci convinciamo che i gruppi contrapposti, gli opposti estremismi, si sono scontrati sempre nei momenti in cui l’opinione pubblica doveva essere distratta. La libertà e la democrazia sono valori che vanno difesi senza tentennamenti, ma non so se l’insidia maggiore venga da pochi facinorosi idealmente esaltati e spesso manipolati o dalle ciniche e fredde decisioni di chi decreta la prosperità o il disastro di interi popoli spostando investimenti o sottraendo le risorse a vantaggio di pochi. Un irato candidato al laticlavio mi chiedeva ragione della mia boutade sul livello di rappresentatività del Parlamento attuale.

Il mio assunto è che chi non ha vissuto i problemi non può trovarne le soluzioni, in un consesso in cui ci sono soprattutto avvocati, commercialisti, qualche medico e quadri di partito, la voce dei più umili chi la porta, gente abituata ai lauti stipendi, come fa a dare corpo a provvedimenti a favore del pensionato, del diversamente abile, del giovane disoccupato, della ragazza madre, del cinquantenne che non ha più prospettiva di lavoro. Credo che vada aperto nel paese un esame approfondito di questi temi e basta con le trasmissioni radical chic il cui livello è simile a quello delle risposte che dava Maria Antonietta di Francia a chi lamentava che il popolo non avesse PANE.

Grandi e sperticati ringraziamenti per l’arrivo di fondi per la sistemazione antisismica dell’Ospedale di Sora, buona cosa sul piano della sicurezza, buona cosa sul piano occupazionale, buona cosa per la redditività delle imprese e sarebbe cosa ottima se potessimo tenere lontani i tentacoli di una qualche piovra e non ritrovarci come è successo in passato. Però mi sorge un dubbio ma a fronte di questi investimenti vogliamo parlare del destino di questo ospedale, che vive sui sacrifici del personale senza alcun reale segnale di inversione di tendenza in tema di apparecchiature, di adeguamento posti letto e congruità di personale in numero e in qualifica. Un amico sosteneva che il segno zodiacale di molti politici è il GATTOPARDO.

Bis – Demofilo

Per commentare gli articoli abbonati a Sora24 oppure accedi, se sei già abbonato.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
CORONAVIRUS

Coronavirus: oggi nel Lazio 210 nuovi positivi, 36 guariti e 6 deceduti

La ripartizione territoriale. le province di Frosinone e Rieti, con i cluster nelle case di riposo hanno totalizzato i dati ...

CORONAVIRUS

Coronavirus, bollettino nazionale: tornano a scendere i nuovi "positivi"

Oggi quasi 900 deceduti, più di 3.600 nuovi positivi e oltre guariti 1.400 guariti. Ecco tutti i numeri.

CORONAVIRUS

Coronavirus: il Comune di Frosinone distribuirà mascherine a tutti i cittadini

Al progetto, realizzato dal Comune in sinergia con la Klopman (protagonista di una consistente donazione), hanno già aderito Unindustria Frosinone, ...

CORONAVIRUS

Coronavirus: a Frosinone città 18 casi in totale e un decesso

I casi rientrano per la metà in due distinti nuclei familiari. Ecco tutti i numeri forniti dalla Prefettura al Comune.