Un fiume di lacrime e un dolore devastante, Marco non c’è più

Stava per conseguire la laurea magistrale in Scienze Motorie, familiari ed amici non si danno pace.

Una laurea in Scienze Motorie che stava per diventare realtà, una vita tranquilla, la stima degli amici e dei familiari. Non si danno pace le persone che hanno conosciuto, apprezzato e amato Marco Cialone, 33enne di Alatri deceduto la scorsa notte dopo una terribile caduta dall’alto della casa dove viveva, in pieno centro storico, a due passi da Santa Maria Maggiore.

Un volo di oltre dieci metri, uno schianto che non ha lasciato scampo allo studente laureando presso l’Università di Cassino. Il collettivo Primavera Studentesca lo ha salutato con molta discrezione sul social: «Con immenso dispiacere, – si legge nel post – salutiamo un nostro collega universitario venuto a mancare questa notte. Marco Cialone era prossimo alla laurea magistrale in scienze motorie nel nostro Ateneo. Ci uniamo a dolore della famiglia e degli amici. Ci stringiamo nel dolore e rimaniamo in silenzio. rispettando profondamente il dolore della famiglia».

La tragedia si è verificata intorno alle quattro del mattino. Subito dopo l’allarme sono giunti sul posto i sanitari ed il personale medico del 118, i quali non hanno potuto far altro che constatare il decesso del ragazzo. Tra le ipotesi dai militari che hanno svolto le indagini sulla morte del giovane, quella del suicidio sarebbe la più plausibile.

Devastante il dolore per la madre e la sorella della vittima: tutti e tre insieme vivevano nella stessa casa. Sul luogo della tragedia sono intervenuti anche i Carabinieri per svolgere i rilievi del caso. La salma del laureando ernico è stata trsferita su disposizione del medico legale presso l’obitorio di Frosinone.

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.

SPONSOR

La nuova promozione in vigore dal 3 al 20 Ottobre 2019.