venerdì 21 dicembre 2012

Un “Natale” sereno e speciale in favore dei bambini assistiti dalla Caritas Diocesana di Sora

Quando spettacolo, beneficenza ed un’idea diventano solidarietà concreta. Questa non è una favola, ma una storia vera iniziata verso la fine dello scorso ottobre presso la sede della “Caritas” in Via Conte Canofari a Sora. Qui i volontari ricevono la visita di una giovane e sorridente signora dagli occhi chiari e decisi. Desidera offrire la sua attività per realizzare un evento a scopo di beneficenza, a favore dei bambini della Diocesi di Sora.

Ha una proposta chiara e precisa: “Diamo un Felice Natale ai bambini del nostro territorio; organizziamo una serata di beneficenza con la partecipazione di artisti, cantanti, professionisti del mondo dello spettacolo, in vista di raggiungere con un dono, gli oltre 500 bambini che nella nostra Diocesi sono seguiti dalla Caritas”.Dopo un primo momento di sorpresa per l’inattesa provvidenza, in Via Conte Canofari hanno accolto l’iniziativa, organizzata dalla “Mador Srl”.Così, in poco più di un mese, Alessia Maggio e Giulia D’Orazio, figlie della nostra terra e ricche di tanta umanità ed entusiasmo, hanno organizzato un evento tra la beneficenza e lo spettacolo. Hanno saputo contattare tantissime persone con il passaparola, il web, la stampa, i comunicati, il vivavoce, i comunicati. L’iniziativa si è tenuta nei giorni scorsi nell’elegantissimo scenario del “Grand Hotel Palazzo della Fonte” di Fiuggi, cornice di un evento destinato a rimanere nel cuore dei tanti partecipanti. Le difficoltà incontrate non sono state poche, ma non hanno impedito alle intrepide Alessia e Giulia di realizzare il loro progetto. Il solo pensiero di far sorridere un bambino che tutti i giorni fa i conti con la dura realtà del disagio, ha riempito i loro cuori, dando la forza e la caparbietà per raggiungere quell’ obiettivo. Così sono stati raccolti fondi e altro materiale, vestiario, giocattoli e prodotti per l’infanzia, da destinare ad oltre 500 bambini sostenuti dalla Caritas Diocesana di Sora.

Lo scopo ambizioso, dato l’elevato numero di bambini da aiutare, è stato raggiunto grazie alla buona partecipazione alla serata e ad alcune donazioni arrivate da più parti. Attraverso l’impegno di Alessia e Giulia si è creato un positivo fermento ed una vivace curiosità che dimostrano la sensibilità del nostro territorio verso le tematiche sociali. Natale, in questo modo, soprattutto nel cuore, si rivelerà per tanti bambini, veramente più sentito e più autentico.

Commenti

wpDiscuz
Menu