17 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 656 VOLTE

UN SORANO VINCE GLI EUROPEI – Il CT Sandro Polsinelli trionfa con la Nazionale di Tiro al Volo

Dopo una battaglia all’ultimo piattello, l’Italia si aggiudica il titolo europeo di tiro a volo, specialità fossa universale, davanti alla Gran Bretagna ed al Portogallo.  Con un colpo di coda proprio nell’ultima serie la nostra nazionale recupera lo svantaggio sul Portogallo che, addirittura, chiude al terzo posto a causa dell’ultima peggior serie, raggiunta dalla Gran Bretagna .

Punteggi:

1°) ITALIA 569 su 600,
2°) GRAN BRETAGNA 566 su 600,
3°) PORTOGALLO 566 su 600,
4°) SPAGNA 563 su 600.

Il Commissario Tecnico Sandro Polsinelli: “Alla fine ce l’abbiamo fatta!! E pensare che ad un solo turno dal termine eravamo praticamente spacciati a causa di una prestazione straordinaria dei portoghesi che  avevano concluso la prima metà della terza e conclusiva giornata con il punteggio di 74 su 75. Ma, per nostra fortuna, nell’ultimo turno di gara, la situazione si è ribaltata con una grandissima prestazione dei nostri ragazzi ed un imprevedibile scivolone dei portoghesi i quali addirittura hanno concluso al terzo posto.

Un po’ il caldo torrido, un po’ l’inevitabile tensione hanno fatto la differenza. E’ per questo che ancora una volta devo elogiare la squadra che ha saputo imporre la propria supremazia fin dall’inizio ed ha saputo riacciuffare una situazione insperata, anche con l’aiuto dei nostri avversari, proprio sul filo di lana. Peccato per la prova individuale che ha visto il nostro Luigi Viscovo, in testa dal primo giorno, chiudere primo a pari merito con 193 su 200 e soccombere allo spareggio con il portoghese Faria; terzo l’inglese Ling. Nel complesso della manifestazione c’è anche da segnalare l’oro delle ragazze e l’oro dei superveterani; fuori dal podio, invece, gli Junior ed i veterani.

Sono felicissimo di questo successo che porta anche il nome di Sora nei più alti palcoscenici europei; un ringraziamento va a chi ha creduto in me scegliendomi per questo ruolo ed a tutti coloro che mi sono stati vicini fin dall’inizio, ed un pensiero  particolare va a mio padre Guido, scomparso qualche anno fa, che avrei voluto fosse stato qui presente al mio fianco nella cerimonia di premiazione.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu