Una casa nuova di zecca per la Biosì Indexa Sora: ecco il PalaCoccia di Veroli

Il "Polsinelli" di Sora continuerà a essere la sede societaria e punto fisso del club volsco.

Su il sipario, anzi due! Quest’anno l’Argos Volley oltre ad aprire le scene alla nuova SuperLega Credem Banca targata 2018/2019, sarà la prima a togliere il velo al PalaCoccia di Veroli. Giornata fondamentale quella di mercoledì 11 luglio quando, a Bologna la Commissione Ammissione ai Campionati della Lega Pallavolo Serie A concludeva l’esame dei documenti presentati da 40 Club aventi diritto a richiedere l’iscrizione alla SuperLega e Serie A2, oltre al Club Italia iscritto su indicazione della FIPAV, mentre a Veroli come a Sora se ne attendeva l’esito.

E oggi dunque l’ufficialità: le verifiche si sono chiuse positivamente con la commissione a esprimersi favorevolmente e quindi la BioSì Indexa Sora è pronta a disputare un altro campionato di pallavolo maschile nella massima serie e a farlo sotto i riflettori del nuovissimo impianto PalaCoccia di Veroli. La società di Patron Giannetti e del Presidente Vicini, in attesa di ultimare le operazioni di mercato con termine ultimo mercoledì 18 luglio alle ore 17, ringrazia il Comune di Veroli per la fattiva collaborazione dimostrata sul campo.

Nelle persone del Sindaco Simone Cretaro, del Segretario Lucio Pasqualitto, del Tecnico Romeo Fiormonte e dell’esperto in elettronica Carlo Perciballi, dei Funzionari Ing. Michele Testani e Arch. Salvatore Del Brocco, del Vice Comandante della Polizia Locale Roberto Giralico, oltre al Direttore dei Lavori Arch. Francesco D’Elia e al Geom. Antonio Donati, il direttivo volsco ha trovato tanta disponibilità che si è trasformata immediatamente in fattibilità attraverso un ottimo lavoro fin qui svolto che preannuncia un matrimonio felice e tanta concretezza sia per entrambe le parti ma soprattutto per il territorio che potrà godere del risultato di questa unione.

Veroli ha aperto le sue porte e quelle del PalaCoccia all’Argos Volley, l’ha accolta mettendogli a disposizione ciò di cui aveva bisogno per continuare la sua professione nell’Olimpo del Volley, come lo scorso anno fece il Comune di Frosinone al quale il club sorano, dalla dirigenza agli atleti, sarà sempre riconoscente. Il presente e il futuro del PalaGlobo “Luca Polsinelli” invece, resta più vivo che mai con tutte le attività giovanili che continueranno a svolgersi regolarmente al suo interno come anche parte degli allenamenti della prima squadra. Il PalaGlobo continuerà a essere la sede societaria e punto fisso dell’Argos Volley e della BioSì Indexa Sora.

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora
Foto dell’interno: http://www.metalartacuto.it/portfolios/palazzettoveroli/

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
SCUOLA RENZO PIANO » Demolizione ex mattatoio
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 18 Febbraio 2020.

EXTRA

La Polizia di Frosinone e Sora arresta truffatore seriale

Aveva ottenuto un finanziamento da 60 mila euro acqusitare per un'auto di lusso spacciandosi per un medico. Pochi giorni dopo, aveva rivenduto il veicolo.

EXTRA

FROSINONE - Evasione fiscale record, l'operazione della Guardia di Finanza

13 persone denunciate per associazione per delinquere, bancarotta, riciclaggio ed omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

EXTRA

Piroscafo Oria: i morti che non ricorda mai nessuno

Fu uno dei peggiori disastri navali della storia. Morirono 4.116 soldati italiani. Ecco le foto dei militari originari della provincia di Frosinone (si tratta solo di ...

EXTRA

Nuovo centro distribuzione Amazon a Colleferro: 500 posti di lavoro a tempo indeterminato. Ecco come candidarsi

Sono già aperte le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di support. Le selezioni per operatori di magazzino saranno aperte in estate.

EXTRA

Sequestrato in Ciociaria il pericoloso e potente allucinogeno che spinge al suicidio

In una villa i Carabinieri hanno trovato diverse capsule di “ayahuasca” e “mambe’”. È la seconda volta che accade in Italia.