10 mesi fa redazione@sora24.it
LETTO 1.682 VOLTE

«Una Sanità che rifiorisce». Augusto Vinciguerra illustra le novità in arrivo al “SS. Trinità” di Sora

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato a firma del consigliere comunale Augusto Vinciguerra.

«Dopo circa un decennio di blocco completo di assunzioni nel settore sanitario con una delibera della regione Lazio di fine dicembre si dà atto e mandato alle Aziende Sanitaria Locali di indire concorsi specifici per tutte le categorie e le professioni sanitarie, dai medici al comparto amministrativo agli operatori tecnici addetti all’assistenza. Tutto ciò per l’assunzione di 1947 persone che andranno a ricoprire ruoli da troppo tempo lasciati vuoti per il noto e nefasto commissariamento della Sanita laziale.

Alla provincia di Frosinone, da sempre riconosciuta come quella con maggiore carenza di personale, oggi viene riconosciuta la quota di quasi 5.000.000 di euro per le nuove assunzioni di personale. Poter in questo modo acquisire nuovo personale qualificato: 26 medici, 13 infermieri, 90 ausiliari, 11 Coadiutori amministrati, solo per nominare qualche categoria specifica, per un totale di 154 nuovi dipendenti farà si guardare con maggiore fiducia la ripartenza di una sanità provinciale che ha bisogno di giovani professionisti qualificati.

In questa scia si inserisce la nuova acquisizione, che riguarda l’ospedale di Sora, del personale infermieristico, tre nuove unità ed una quarta già arrivata per effetto di mobilità interregionale, che daranno modo di vedere l’apertura della O.B. anche nel nostro ospedale. Ciò servirà innanzitutto ad alleviare la estrema difficoltà con cui giornalmente tutti i cittadini del territorio ed il personale sanitario si trovano a fare i conti con la mancanza di posti ogni giorno.

Solo qualche giorno fa una riunione, con il dott. Schiavetti, fortemente voluta dal sottoscritto, presso la Regione Lazio – Assessorato alla Sanità, in collaborazione con il segretario del PD Costanzo e l’assistenza dell’assessore Buschini, a cui va il mio personale e sentito ringraziamento, si è riusciti ad individuare e comprendere le procedure di stabilizzazioni e concorsuali straordinarie.

Oggi siano così di fronte ad una nuova visione di sanità che riparte da giovani professionisti con capacità di management e di cultura Sanitaria specifica che specie la nostra provincia deve valorizzare e mettere in condizione per dare un vision di modernità ideativa e produttiva che possa far risalire una immagine insufficiente a chi per un incidente di percorso debba far ricorso alle cure nei nostri ospedali».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu