2’ di lettura

Vaccinazione over 80 anche a Sora: le richieste di Fratelli d’Italia e Di Stefano, la risposta della Asl

In due note stampa Luca Di Dtefano e Fratelli d'Italia hanno chiesto di dotare anche l'ospedale sorano di un punto vaccinazione anti Covid per gli over 80. In giornata è pervenuta anche una nota della Asl che ha spiegato i dettagli dell'attuale situazione su tutta la provincia.

Luca Di Stefano – «Riposizionare immediatamente il nostro ospedale di Sora come luogo di vaccinazione per over 80! Non è facile per gli anziani che sono soli o che hanno altri tipi di difficoltà raggiungere il capoluogo di provincia. La città chiede  maggiore attenzione per i più deboli e rispetto per i nostri anziani. Una richiesta che vuole sensibilizzare i vertici dell’Azienda sanitaria locale di Frosinone affinché Sora sia inserita nell’elenco delle città in cui è possibile effettuare il vaccino agli over 80. Una proposta più che opportuna che va a vantaggio non solo di Sora ma va intesa anche a favore dell’intero comprensorio che sulla città volsca gravita ed alla sua struttura ospedaliera fa riferimento. Migliaia e migliaia di over 80 che non possono essere prevaricati costringendoli a trasferte, a Frosinone e Cassino, non solo onerose, ma spesso niente affatto agevoli per ragioni di mobilità, per questioni di salute».

Fratelli d’Italia – «Il fatto che a Sora non sarà possibile vaccinare gli over 80 è una cosa  gravissima, in quanto, ancora una volta, vediamo rilegata la nostra città in una fascia di secondo piano, rispetto a città come Frosinone e Cassino. Impensabile ed inaccettabile, infatti, che gli anziani sorani, debbano necessariamente spostarsi a proprie spese, e con propri mezzi, verso altre città, qualora decidessero di sottoporsi al vaccino. Una scelta che troviamo immorale – continua Fratelli d’Italia – anche in virtù del fatto che molte di queste persone soffrono di gravi problemi di salute, senza considerare le difficoltà che potrebbero incontrare, strettamente legate all’età stessa. Dispiace che a riguardo, non si registri alcuna dichiarazione o presa di posizione del Consigliere Regionale Loreto Marcelli, che ancora una volta mostra una preoccupante lontananza, e un preoccupante disinteresse nei confronti di quelle che sono le problematiche sanitarie della nostra città».

Direzione ASL Frosinone -In merito alla “Campagna Vaccinale over 80”, si informa la popolazione che l’organizzazione è messa in campo con attenzione sanitaria per la sicurezza del paziente e in base all’arrivo delle dosi e non in base alle richieste di punti territoriali. Le scelte vengono fatte step by step in modo da poter partire in sicurezza in relazione al numero delle dosi disponibili e la ASL ha disposto due squadre vaccinali: una per la zona nord presso l’Ospedale di Frosinone e una per la zona sud presso l’Ospedale di Cassino nel rispetto anche della prossimità dell’utente alla sede vaccinale. Inoltre, è stata disposta una squadra per gli allettati a domicilio. Successivamente con l’arrivo di forniture più ampie, saranno attivate le altre postazioni di Alatri, Anagni, Atina, Ceccano e Sora in relazione alla tipologia vaccinale. Saranno individuati tra questi i centri vaccinali interessati dall’impiego di altre tipologie di vaccino riservate a categorie differenti tra cui anche fasce di età fino ai 55 anni. Inoltre, a breve vaccineranno anche i Medici di Medicina Generale aderenti. In questo delicato e particolare momento, le scelte assunte sono prioritariamente di tipo sanitario, di tutela della sicurezza e di tempestività per aumentare velocemente la copertura vaccinale della popolazione, avendo comunque cura delle esigenze della cittadinanza. È per questo motivo che la ASL ha attivato un numero di postazioni sufficienti a garantire per tipologia, qualità organizzativa e logistica, tutti gli aspetti necessari, modulando la programmazione in base alla disponibilità di dosi disponibili. Ogni giorno assumiamo delle scelte difficili, ma chiediamo a tutti di comprendere la portata epocale di questa campagna e le difficoltà estreme che ci vengono poste, per questo è fondamentale la tranquillità e la collaborazione, nell’interesse prioritario della tutela della salute di tutta la popolazione della Provincia di Frosinone.

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Rea Enrico
18 giorni fa

Quando si avvicinano le elezioni si comportano tutti bene é dopo che sono colpiti d’amnesia totale e non ricordano più il presente .