Valle del Liri: un territorio da valorizzare. Convegno sull’Alta Terra di Lavoro

Iniziativa a cura sorta nell’ambito della collaborazione tra l'Università di Cassino e del Lazio Meridionale e l'Associazione Culturale Apassiferrati. L'evento è patrocinato dai Comuni di Arce, Arpino, Castrocielo, Ceprano, Colfelice, Falvaterra, Fontana Liri, Isola del Liri e Roccasecca.

Il prossimo 7 maggio 2019 alle ore 9.30 si svolgerà presso l’aula 1.09 del Palazzo degli Studi dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, il convegno La Valle del Liri: un territorio da valorizzare. L’iniziativa, sorta nell’ambito della collaborazione tra l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e l’Associazione Culturale Apassiferrati, si propone di contribuire a mettere a sistema le molteplici realtà del territorio per progettare insieme un museo diffuso della Valle del Liri.

Focus del progetto è l’area storico-geografica denominata un tempo Alta Terra di Lavoro, di cui ancora in pochi, su scala nazionale e internazionale, conoscono il ruolo fondamentale, sia nella storia antica che nel primo sviluppo industriale dell’Italia pre e post- risorgimentale.
Già da tre anni l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale e l’Associazione Apassiferrati collaborano alla realizzazione di questo progetto, grazie ad un accordo quadriennale di cooperazione che ha dato vita a due borse di studio, dedicate all’analisi del territorio e delle sue potenzialità di crescita.

La borsa di studio assegnata nel 2019 prevede nello specifico un‘analisi di fattibilità per lo sviluppo di un modello di progettazione e gestione partecipata del patrimonio culturale della Valle del Liri. Al progetto hanno già mostrato grande interesse e offerto il loro sostegno numerosi Comuni, ma anche associazioni e aziende del territorio. Dopo i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale Giovanni Betta e del Prorettore alla ricerca ed ai progetti competitivi, Marilena Maniaci, introdurrà Ivana Bruno, docente di Museologia, critica artistica e del restauro dello stesso Ateneo; interverrà quindi Daniele Jallà, consigliere nazionale di ICOM-International Council of Museums, con una relazione su “Il museo diffuso: una tradizione italiana alla prova delle sfide del XXI secolo”.

Seguirà una tavola rotonda, alla quale parteciperanno rappresentanti dei Comuni, delle associazioni e delle aziende del territorio, i cui interventi saranno moderati dalla giornalista RAI Rossella Alimenti. Durante il dibattito verranno messe in luce le peculiarità del modello di museo diffuso, le novità rispetto al museo tradizionale e gli sviluppi possibili per coinvolgere la comunità in modo sempre più attivo e raggiungere un pubblico sempre più vasto.

L’evento, patrocinato da SCIRE-Delega per la diffusione della cultura e della conoscenza dell’Università di Cassino e del Lazio meridionale, sarà un’ulteriore occasione per ribadire il legame tra l’Associazione culturale Apassiferrati e l’Ateneo, che ha già prodotto risultati importanti in termini di ricerca sul territorio della Valle del Liri.

SPONSOR

Televisori, smartphone e notebook a prezzi molto vantaggiosi, ecco il volantino.

ASL FROSINONE

I P.U.A. consentono l'accesso diretto all'assistenza territoriale, sanitaria e sociale.

SPONSOR

Vieni a scoprire il programma da Golden Automobili! Ti aspettiamo oggi stesso presso la concessionaria Toyota per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Promozione valida dal 29 Agosto al 15 Settembre 2019.

SPONSOR

Vi aspettiamo oggi stesso presso XClass, concessionaria Jaguar e Land Rover per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Vi aspettiamo oggi stesso presso la Concessionaria Mazda per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Ecco 13 pagine di prodotti a prezzi strepitosi. Promozione valida fino al 26 Agosto.