martedì 5 dicembre 2017

Vis Sora, altri tre punti verso il sogno! La cronaca e le pagelle nel segno di Vasco

Tra due torni l'attesissimo scontro diretto tra le mura amiche del Giuseppe Panico.

Altri 3 punti per la Vis Sora che sul campo amico del Trecce vince di misura contro la ottima formazione ospite del Casalattico. La rete decisiva viene segnata al 25’ del primo tempo da D’aqui, bravo ad insaccare in mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Le squadre partono molto contratte e nei primi minuti si studiano, poi la Vis Sora inizia a spingere sull’acceleratore. È bravissimo D’aqui ad approfittare di una palla vagante ed insaccare da pochi metri per il gol che poi si rivelerà decisivo.

L’assalto della Vis non si ferma e solo l’arbitro non permette ai padroni di casa di raddoppiare con Polsinelli. Gol annullato per una poco evidente spinta in area di rigore. È ancora D’aqui show, che palla al piede sulla destra, salta 2 avversari, fa sedere il portiere e incredibilmente a porta vuota calcia sul fondo. Azione bellissima, peccato il risultato finale.

L’arbitro fischia la fine del primo tempo con i bianconeri in vantaggio e senza subire particolari pericoli. Nel secondo tempo si gioca poco a calcio, con l’arbitro che interrompe spesso il gioco per azioni fallose. Il Casalattico cerca il pareggio, ma la difesa bianconera è insuperabile, i pericoli piu grandi arrivano solo su calci piazzati. Bravissimo Parravano a neutralizzare una punizione dal limite ottimamente calciata dall’attaccante ospite.
La Vis Sora cerca di colpire in contropiede, ma oggi le energie spese in fase difensiva non permettono la lucidità necessaria per raddoppiare. L’occasione più limpida arriva sui piedi di Careni, che a tu per tu con il portiere, non riesce a gonfiare la rete.

Tre punti importantissimi per la Vis Sora, che vince di intelligenza, colpendo appena ne ha l’occasione, sapendo soffrire e difendersi in maniera ordinata quando necessario. Il mese di Dicembre si apre nel migliore dei modi per la Vis. Settimana prossima altra partita importantissima in trasferta a Piedimonte.

LE PAGELLE

Parravano: Albachiara. Finalmente si fa alba, finalmente dopo 8 partite di giustificata inoperatività, riesce a far vedere di che pasta è fatto. Due parate fondamentali e degne di un portiere di altre categorie.

Cianfarani: Colpa d’Alfredo, anzi colpa di Giordano se gioca come difensore centrale e non puo spingere sulla fascia come vorrebbe. Ma compie alla grande un lavoro molto ostico quest’oggi.

Porretta: La nostra relazione è qualcosa di diverso… si separa dal suo compagno di reparto e va a far filtro a centrocampo. Una prestazione superba.

Tomassini: Vivere, è passato tanto tempo da quando non gli mettevano contro un attaccante di categoria. Lo ha annullato!

Sperduti: Fegato, fegato spappolato. Non so se era il fegato ma a sentire gli strilli qualcosa di spappolato c’è stato, quando a meta secondo tempo si accascia al suolo dolorante. Aspettiamo i referti. Comunque in campo partita perfetta senza nessuna sbavatura. L’imbattibilità è anche merito suo.

Gismondi: Vado al massimo, vado a gonfie vele. Come al solito 5 minuti accademici per staccare dal lavoro ed entrare in clima partita, poi chiude la saracinesca in difesa e non disdegna di spingere sulla sua fascia.

Iafrate: una canzone per te, o meglio, una partita per te. Non te l’aspettavi è… tu che non dovevi nemmeno venire e che riesci a trascinare i tuoi compagni ad una vittoria importantissima. Ti si è sentito perfino strillare in campo. I Giocatori nascono da soli, vengono fuori gia con il pallone. Dici di non essere cosi importante, dici una bugia… e infatti scappi via…

D’Aqui: Splendida Giornata, segnare il gol decisivo, portare 3 punti alla tua squadra, altro che splendida giornata. Driblarre uomini come fossero birilli, saltare il portiere e poi prendersi il lusso di spedire il pallone fuori.

Caschera: Ogni volta, che viene giorno, ogni volta che ritorno, ogni volta che scende in campo non ce n’è per nessuno. Compiti difensivi oggi per lui, svolti alla grande. Il gol è anche merito della liberta che concede al compagno di reparto.

Careni: Gli spari sopra sono per noi, gli spari sopra sono per voi… mettetela come volete ma il fuciliere è sempre lui. Peccato per il gol mangiato nel secondo tempo, ma oggi è una corazzata in attacco.

Polsinelli: C’e chi dice no, e purtroppo oggi è stato l’arbitro a dire no! Prima si vede annullare un gol per un presunto fallo in area di rigore, poi viene fermato lanciato a rete per un millimetrico fuorigioco. Ottima prestazione la sua che fa eco a quella di settimana scorsa.

Mister Alonzi: Va bene, va bene cosi. e versati pure da bere, è sempre li dove sei tu. Ti sei accorto che siamo secondi in classifica , ti sei accorto si. E non dire che non lo volevi… va bene cosi, telefonami!

Formazione Vis Sora
Parravano Stefano

Cianfarani Daniele
Tomassini Marco
Sperduti Davide ( Cellupica Enrico 75’)
Gismondi Massimo

Porretta Michele
Iafrate Daniele
D’Aqui Lorenzo ( Abbate Giulio 90’)
Caschera Andrea ( Luigi Rugeri 85’)

Careni Kevin
Polsinelli Luca ( Castellucci Mirko 75’ )

Ranaldi Michele: NE
Mancini Matteo: NE
Tedesco Stefano :NE

Mister Alonzi Rocco

Commenti

wpDiscuz
Menu