5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.777 VOLTE

Vitalizio dopo 90 giorni: Di Stefano “pronto a rinunciare”, punta al Senato? (di Sacha Sirolli)

Prendo spunto dalla prima pagina de L’Inchiesta, dedicata al vitalizio di Enzo Di Stefano, per darvi una notizia e fare una riflessione. La notizia è che l’attuale presidente dell’Ater ed ex sindaco di Sora, per legge, grazie ai 90 giorni alla Pisana, dopo l’insediamento dello scorso 27 maggio 2010, è uno dei tre ex consiglieri regionali che ha diritto ad un vitalizio da 2.800 euro e rotti dal 55esimo anno di vita. Il giornale diretto da Stefano Di Scanno, giornalista di Arpino che si è fatto le ossa al Nord per poi tornare nella nostra Provincia, riporta la dichiarazione di Di Stefano che si dice: “Pronto a rinunciare”. Il che mi induce alla seguente riflessione: il presidente dell’Ater fa bene a rinunciare al suo di vitalizio. Serve un segno di discontinuità. Tuttavia se gli altri beneficiari di pensioni d’oro “per legge” continueranno a percepire i loro lauti vitalizi allora sarà ininfluente la decisione in merito di Di Stefano, che nel frangente condivido.

A proposito dell’ex sindaco di Sora, da indiscrezioni ho sentito di una sua possibile candidatura al Senato dalla porta del Pd. Con una sponsorizzazione eccellente, quella dell’europarlamentare Francesco De Angelis che avrebbe visto bene Enzo Di Stefano candidato sindaco centrosinistra alle scorse elezioni comunali a Sora. Mi aspetto da Di Stefano, che è un attento lettore di Sora24 e dà sempre molta importanza alla stampa locale, un segnale di conferma o smentita alla suddetta voce.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu