3’ di lettura

SPORT

Volley, Globo Sora: tutto pronto per “la resa dei conti”. Sabato pomeriggio il match che vale una stagione

Sabato 16 marzo alle 18,30 presso la palestra del Liceo Gioberti in via Spinelle, la sfida tra le regine del Girone. Per i bianconeri, forse, è l'ultima possibilità per agganciare il vertice della classifica.

Redazione Sora24
Redazione

È successo di tutto in questa diciottesima giornata del campionato regionale di serie C girone B: Sora al quinto set cade a Roma sul campo dell’Athlon Ostia Green Volley, la capolista Sempione perde incredibilmente in casa subendo la prima sconfitta dell’anno per mano del Sales Roma, penultima della classe con all’attivo una sola vittoria.

Poteva essere dunque la giornata dell’aggancio in vetta alla classifica per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, ma invece per i sorani la striscia positiva si ferma a 11 vittorie consecutive, incassando così la seconda sconfitta su 18 partite disputate. E pensare che i ragazzi di Mister Corsetti avevano approcciato benissimo al match, portandosi avanti 2 set a 0, per poi subire il ritorno deciso dei padroni di casa che ribaltano la contesa dimostrando di essere una delle squadre più in forma del campionato con le sei vittorie consecutive e il terzo posto ora lontano solo un punto. Non cambia invece il distacco tra il Sempione e la Globo che insegue sempre a tre lunghezze, e sabato è in programma la resa dei conti, a Sora, per quello che sembra essere il big match di un’intera stagione.

Per il match mister Corsetti ha a disposizione anche il neo acquisto Andrea Antinori, trentaquattrenne di Velletri, ex Volley Genzano, che la dirigenza sorana ha voluto fortemente nel roster per portare un po’ di qualità ed esperienza nel giovane gruppo bianconero. Allo sterting six, formazione tipo confermata per gli ospiti, con Panarello in cabina di regia, Magnante opposto, Christian Caschera e Rudi Caschera al centro, Skoreiko e Ciardi schiacciatori ricevitori, e Mauti nel ruolo di libero. Parte bene e concentrata la Globo, Panarello trova in Skoreiko e Magnante due terminali affidabili su cui contare. Ostia non riesce a recuperare il gap accumulato a inizio set e Sora chiude agevolmente il parziale sul 20-25.

I padroni di casa però, non hanno intenzione di lasciare strada alla vice capolista e , a inizio del secondo set, aumentano i giri nel motore. 8-4 per i romani e primo time out discrezionale per il coach bianconero. La Globo non molla, e con l’esordio in campo di Antinori riesce ad impattare sul 16-16. Il gioco ora è avvincente ed equilibrato, Skoreiko ci mette la sua fisicità e Sora, con un guizzo nel finale, si porta due a zero nel match mettendo a referto il 23-25.

Tutto pronto per il terzo game, ma a iniziare è tutt’altra gara. Confermato in campo Antinori su Ciardi e Vona per Caschera, ma la scelta sembra non pagare. Ostia spinge in battuta e Sora soffre in ricezione. Ciardi di nuovo nel sestetto per puntellare la seconda linea, ma l’inerzia del set non cambia, e Ostia lo chiude facilmente 25-17.

Nel quarto è ancora Ostia a fare la voce grossa, Bottalico e Di Laora sono ben serviti da De Santis, e il tabellone sale sul 16-11. Reazione d’orgoglio di capitan Mauti e compagni che, con un break propiziato da due muri di Caschera e da 3 attacchi di Skoreiko, si portano addirittura in vantaggio di un punto. Un paio di situazioni fortunose e qualche disattenzione nella metà campo sorana, ridanno due lunghezze di vantaggio all’Ostia che riesce ad amministrare, a chiudere il set 25-22, e a prolungare il match al tie-break.

Tie-break che non sorride alla Globo. Il set corto infatti è un monologo dei padroni di casa che conquistano il cambio campo sull’8-2 e due meritati punti classifica sul 15-10. Un brutto stop per i ragazzi del Presidente Vicini, maturato su un campo difficile, in condizioni complicate a causa delle dimensioni al limite di regolamento della struttura che ha ospitato l’incontro e soprattutto contro una formazione ostica e ben messa in campo che ha creduto sempre nella possibilità di vincere il match.

Fortunatamente per i bianconeri, nulla è cambiato in testa alla classifica in virtù dello scivolone, ben più a sorpresa, del Sempione in casa contro uno dei fanalini di coda. Un punto a testa per la Globo e per il Sempione e il distacco che resta invariato, per dare ancora più pathos al match di sabato 16 marzo alle ore 18.30 al Liceo Gioberti di Sora dove si affronteranno appunto i padroni di casa della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e i romani del Volley Sempione, con la Globo che vuole vendicare la sconfitta subita all’andata e provare ad agganciare la vetta della classifica, e gli ospiti che vorranno legittimare il primo posto del girone che detengono ininterrottamente dalla prima giornata.
Appuntamento dunque, a sabato 16 marzo alle 18,30 presso la palestra del Liceo Gioberti in via Spinelle.

ATHLON OSTIA GREEN VOLLEY – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2

ATHLON OSTIA GREEN VOLLEY: Scimone 7, Bottalico 23, Buttari 11, Di Laora 19, De Santis 2, Focarelli Barone 20, Nicodemo (L1) Stipa, Tranzillo, Sorbo (L2), Vecchi, Negro, Gianserra. ALL. Lequaglie Antonello. B/V 4; B/P 12; MURI 11.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Mauti (L), Skoreiko 27, Caschera C 10, Ciardi 6, Magnante 13, Caschera R 4, Panarello 1, Iafrate (L2), Vona 4, Antinori 5, Sili, Fava, ALL. Corsetti Fabio. B/V 4; B/P 7; MURI 10.
PARZIALI: 20-25; 23-25; 25-17; 25-22; 15-10.

Ufficio Stampa

Le offerte del Gruppo Jolly Automobili
Scopri tutte le promozioni di questo mese o clicca qui per le auto usate e km 0 o clicca qui per il noleggio a lungo termine.