Volley: palazzetto da 3.000 posti o niente Serie A. Sora, Latina, Vibo e Molfetta a rischio?

«Dalla stagione 2017/18 la capienza minima per gli impianti di gioco della SuperLega passerà da 2.000 a 3.000 spettatori a sedere».

Questo quanto riportato da un articolo del regolamento della serie A maschile approvato in data 3 giugno 2014. Le formazioni che attualmente non dispongono di un palasport con tale capienza sono quattro: Sora, Latina, Vibo Valentia e Molfetta, che tra l’altro rappresentano il centro-sud nella massima serie nazionale.

Cosa accadrà? Difficile dirlo ora, sta di fatto che, come riportato da www.volleynews.it, «Le quattro “fuorilegge” avevano chiesto un incontro con il consiglio di amministrazione della Lega che ha però rimesso la patata bollente nelle mani della consulta dei proprietari delle formazioni di SuperLega. Venerdì scorso i presidenti si sono incontrati ed hanno deciso pressoché all’unanimità di non concedere ulteriori deroghe».

Entro il 4 luglio le società dovranno presentare tutta la documentazione necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato di A, compresa l’indicazione del campo di gioco. «In caso di non conformità alla suddetta regola dei 3.000 spettatori a sedere la squadra non avrà diritto di partecipare alla prossima SuperLega».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
NECROLOGI

Ci ha lasciato l'Ing. Antonio Accettola

Si è spento a Sora presso l'Ospedale SS. Trinità.

NECROLOGI

Ci ha lasciato il Dott. Luciano Simoncelli

Si è spento a Roma. Funerali domani a Santa Restituta.

SPORT

VOLLEY - A Broccostella la regia è nelle mani di Tommaso D'Agostino

Palleggiatore Classe '82, Tommaso nasce pallavolisticamente in quel di Sant'Elia all'età di 17 anni,e subito si ritrova in prima squadra ...

SPORT

SORA - #CuoreFedePassione, 1000 voucher per i bambini della Diocesi

L’Argos Volley emetterà un totale di 1.000 voucher ognuno dei quali consentirà a un bambino/a o ragazzo/a di ...

SPORT

CALCIO - Il Sora conferma Ivan Orientale Caputo

Il difensore centrale classe 1994 è già dallo scorso campionato un importante tassello della rosa bianconera.