3’ di lettura

VOLLEY – Sabato amaro per la Globo Bpf Sora a Monza

I brianzoli s'impongono per 3-0, bianconeri a mani vuote. Secondo e terzo set persi nettamente.

Sabato sera amaro per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che nell’anticipo dell’undicesima giornata di SuperLega, al PalaYamamay di Busto Arsizio, impatta contro il Vero Volley Monza. Per tutto il primo set, Sora sembrava insinuarsi bene all’interno del ritmo di gioco che Monza non riusciva a trovare, ma non ha saputo bene approfittare mancando nella fase offensiva. Così i padroni di casa ci hanno messo poco a ritrovarsi, facendo perdere la testa al sestetto di coach Colucci che ha cominciato a essere falloso. Con 10 ace e 5 muri di squadra, con l’assenza del centrale Yosifov ma con Dzavoronok MVP, il Vero Volley la chiude in tre set che le valgono tre ghiotti punti, che rilanciano le sue ambizioni di classifica, entrare tra i primi otto alla fine del girone d’andata, lasciando Sora ancora ancorata al fondo.

“Siamo partiti bene – analizza il centrale Edoardo Caneschi -, sfruttando attacco e servizio per mettergli pressione. Dopo aver perso il primo set però non siamo riusciti a confermarci negli altri, perdendo un po’ di pazienza e innervosendoci troppo. Dovremo ripartire dalle cose semplici, sbagliando meno e usando maggiormente la testa senza farci prendere dal panico”.

“Stasera ha funzionato il gioco in generale – dice invece coach Fabio Soli -. Siamo ancora un po’ altalenanti in attacco ma molto costanti nella fase break, questo ci ha dato respiro anche quando in fase offensiva non andiamo come vorremmo. Dovremo lavorare tanto sul cambio palla, una volta acquisita, con una fase break di questo livello, possiamo toglierci qualche soddisfazione in più. Siamo stati bravi a metterli sotto pressione, limitando i loro due giocatori più pericolosi e questo ha reso il nostro compito più semplice. Ora ci godiamo due giorni di riposo e poi penseremo alla trasferta di Vibo Valentia”.

Allo starting players mister Soli si propone con Orduna in cabina di regia opposto a Kurek, Galassi e Beretta in posto 3, Dzavoronok e Louati a martellare in posto 4, e Goi libero. Coach Colucci affida il match al suo sestetto tipo, quello formato dalla diagonale Radke-Miskevich, dai centrali Caneschi e Di Martino, dalle bande Joao Rafael e Fey, e Sorgente libero.

In avvio di gara Sora sembra far fatica a decollare ma con un ace di Radke e un muro di Caneschi ai danni di Kurke, allunga il passo al +3 del 4-7. Risponde con gli stessi fondamentali Monza per la parità che Joao Rafael annulla con due ace che rimettono i suoi avanti 7-10. Mantiene stretto il suo vantaggio la Globo per tutta la parte centrale del set concedendo agli avversari solo cambi palla. L’inerzia del gioco cambia quando il Vero Volley sale in battuta e 2 ace di Kurek e altri 2 di Dzavoronok segnano l’aggancio e il sorpasso del 19-17. Rincorre subito Sora con il turno al servizio di Alfieri per il 19-20 ma i padroni di casa hanno trovato la marcia giusta che li porta dritti alla chiusura del primo game 25-22.

Alla ripresa del gioco ai volsci manca ritmo di gioco così, dopo un 4-3 iniziale, Monza con Dzavoronok all’ace, allunga 7-3. 6 errori punto consecutivi dei bianconeri, fanno segnare sul tabellone il 12-5. Coach Colucci inserisce Grozadanov per Fey ma il suo sestetto rivisitato, anche nel reparto centrale con Scopelliti per Caneschi, non riesce ad andare oltre il cambio palla e senza break point positivi è impossibile ricucire lo strappo di 7 punti che separa le squadre. Sulla parte finale del set sale in cattedra Louati che mette a referto il +11 del 22-11. Nonostante ci provi Scopelliti in attacco e Grozdanov dai nove metri, il Vero Volley archivia anche il secondo set 25-15 incassando il primo punto in palio.

A tutto fuoco l’avvio del terzo parziale per i padroni di casa che con il francese Louati al servizio segnano il primo solco del 6-2. Coach Colucci prova a sostituire il suo opposto dando campo Van Tilburg e poi, sul 9-4, richiama tutti a se, ma Dzavoronok a muro e Kurek a tutto braccio in attacco e in battuta danno gas per il +7 del 12-5. Anche Grozdanov in prima linea per cercare di dare più pesantezza al contrattacco, ma in questo momento la Globo fatica a costruire il suo gioco e il Vero Volley ne approfitta. Nonostante infatti, il posto 2 neo entrato avesse lavorato bene per il 15-11, un turno al servizio di Galassi nel quale autografa 3 ace, al 21-11 scrive definitivamente la parola fine sul match che si chiude con il primo punto in SuperLega dello schiacciatore Capelli al suo esordio.

VERO VOLLEY MONZA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-0

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Kurek 15, Galassi 10, Beretta 4, Dzavoronok 12, Louati 6, Goi (L), Calligaro n.e., Federici, Capelli 1, Sedlacek. I All. Soli; II All. Paris. B/V 10; B/P 9; muri: 5.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Radke 3, Miskevich 5, Caneschi 2, Di Martino 5, Joao Rafael 11, Fey 3, Sorgente (L), Alfieri, Van Tilburg 3, Scopelliti 2, Grozdanov 3, Battaglia n.e., Mauti (L). I All. Colucci; II All. Roscini; III All. Conte. B/V 3; B/P 13; muri: 3.

PARZIALI: 25-22 (‘29); 25-15 (‘22); 25-15 (’24).
I ARBITRO: Andrea Pozzato.
II ARBITRO: Fabio Bassan.
III ARBITRO: Cacco.
VIDEO CHECK: Piave.
SEGNA PUNTI: Annessi.

MVP: Dzavoronok.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Farmacia Sciarretta

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio.

Jolly Group

Una nuova stagione è appena cominciata, una squadra ambiziosa è pronta a regalarci grandi soddisfazioni, una società seria e appassionata merita tutto l'appoggio necessario.