55" di lettura

XV COMUNITA’ MONTANA, l’Assessore Salvatore Meglio: “Solidale con Dino Giovannone che si è incatenato in Regione”

Ho appreso dai mezzi di informazione che il 15 giugno i rappresentanti delle Comunità Montane del Lazio si sono ritrovati in assemblea a Roma, davanti alla sede della Giunta Regionale. Erano presenti i Presidenti, gli amministratori e molti Sindaci per manifestare in modo pacifico ma deciso a favore dei dipendenti degli enti che vedono a rischio i loro salari.

Il mancato impegno di fondi nella proposta della Giunta Regionale in occasione del bilancio mette a grave rischio le retribuzione di numerosi lavoratori che operano in queste strutture. Non parliamo di stipendi di amministratori che, è bene ricordare, svolgono il proprio lavoro gratuitamente, ma di salari che garantiscono la sopravvivenza di decine di famiglie.

Tra gli altri, si è incatenato, in attesa di essere ascoltato, il Presidente della XV Comunità Montana Prof. Dino Giovannone, persona apprezzata e, notoriamente, uomo di buon senso. A lui e a tutti i dipendenti delle comunità montane del Lazio va la mia stima e la mia solidarietà.

Non mi soffermo a discutere l’ottimo lavoro che da anni svolgono sul territorio ma mi limito a dire che bene farebbe la Regione lazio a ripensare una nuova modulazione di queste realtà che sono una risorsa per l’intera collettività.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Amazon

Con Amazon Prime, ricevi spedizioni illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni.

saturimetro

Saturimetro: perché è utile averlo in casa?

Saturimetro: cos'è, a cosa serve, come si usa e come si legge.

Apple iPhone 12

Apple iPhone 12 già a prezzo scontato su Amazon

Apple iPhone 12 è uno degli smartphone iOS più avanzati e completi che ci siano in circolazione.

PlayStation 5

PlayStation 5: vista e sparita in quattro e quattro otto. Mistero della fede...

Davvero incredibile ciò che è accaduto qualche giorno fa. Sono tantissimi quelli rimasti con un enorme punto interrogativo sopra i capelli.