1’ di lettura

ALMANACCO SORANO – 20 Ottobre 1980: Nicola Tersigni ufficializza la nuova giunta. Gli assessori di 40 anni fa

Tutti i nomi della squadra varata dal Sindaco nativo di Cancéglie, che si apprestava a vestire la fascia tricolore sorana per l'undicesimo anno di fila.

Esattamente quarant’anni fa, Lunedì 20 Ottobre 1980, l’allora Sindaco di Sora, Nicola Tersigni, in occasione di una seduta del Consiglio Comunale, iniziata in mattinata e terminata nel pomeriggio in un’atmosfera tutt’altro che distesa (stando alle cronache dell’epoca riportate su “Vita Sorana”), ufficializzò la Giunta interamente democristiana del suo penultimo mandato da primo cittadino (l’ultimo fu quello dal 1985 al 1988). Queste le deleghe e i relativi assessori:

  • Assessore al Bilancio e al Personale, Antonio Alviani;
  • Assessore ai Lavori Pubblici, Domenico Salvati;
  • Assessore al Commercio e Industria, Cesidio Casinelli;
  • Assessore alla Pubblica Istruzione, Celso Antonio Costantini;
  • Assessore alla Sanità e ai Servizi Sociali, Vittorio Cosentino;
  • Assessore allo Sport, Turismo e Problemi Giovanili, .

Oggettivamente si trattava di una gran bella giunta, considerando anche il fatto che quasi tutti i componenti all’epoca avevano meno di 40 anni. L’ufficializzazione ebbe luogo a quattro mesi e mezzo dal voto dell’8 e 9 Giugno 1980 (clicca qui per leggere i risultati), ma solo perché all’epoca l’elezione del Sindaco non era diretta bensì avveniva tramite votazione dei consiglieri comunali: la fumata bianca per Nicola Tersigni, difatti, arrivò solo la sera del 25 Settembre, con 15 voti favorevoli (tutti i democristiani) a fronte di 28 consiglieri presenti su ben 30.

Già, 30 consiglieri: questo era il numero dei componenti della massima assise municipale sorana all’epoca. Oggi, invece, sono appena 16. Un numero così alto, indubbiamente, consentiva di praticare la politica e conoscere il funzionamento dell’ente comunale a un numero di cittadini decisamente superiore rispetto a oggi, fermo restando, come si evince dai resoconti giornalistici, che i problemi c’erano comunque e non erano pochi.

Per la cronaca, il penultimo mandato del Sindaco nativo di via Branca, nel cuore Cancéglie, iniziato dopo le elezioni del 1980, non fu fortunatissimo, poiché si concluse con lo scioglimento del Consiglio e l’avvento del Commissario Prefettizio, Dott. Luigi Riondino, che “traghettò” la città fino alle successive elezioni che si svolsero il 26-27 Giugno 1983.

Lorenzo Mascolo

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti