3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.611 VOLTE

Il Sindaco risponde ad Aristide Conte: «Nessun ridimensionamento nell’Atto Aziendale per l’Ospedale»

«Desidero smentire i toni allarmistici con i quali il Signor Aristide Conte dipinge la situazione dell’Ospedale SS. Trinità di Sora alla luce del nuovo Atto Aziendale (ndr clicca qui per leggere). Contrariamente a quanto afferma il Signor Conte non abbiamo assistito a nessun ridimensionamento anzi le istanze che mi sono pervenute da parte degli operatori sanitari del nosocomio sorano sono state pienamente recepite dal Direttore Sanitario della Asl di Frosinone.

Mi riferisco, in modo particolare, alla proposta del Comitato art. 32 per il Polo Oncologico che ho presentato alla Prof.ssa Isabella Mastrobuono e che è stata completamente accolta come si evince dall’Atto Aziendale, pag 51:

L’Azienda recepisce i suggerimenti pervenuti dall’Amministrazione comunale di Sora relativamente alla “Proposta di Sviluppo del Polo Oncologico Provinciale”, sia perché va nella direzione del rafforzamento della vocazione oncologica del Presidio Ospedaliero di Sora, già pianificato da questa ASL, sia perché coerente con le indicazioni regionali. Il miglioramento dell’offerta sanitaria per i pazienti oncologici richiede però un complesso di azioni coordinate e sinergiche, volte ad ampliare la gamma dei servizi necessari alla realizzazione di una rete in grado garantire la presa in carico e la gestione integrale della patologia neoplastica. E’ quindi imprescindibile porre in essere tutte le azioni di reclutamento delle figure professionali necessarie e di potenziamento dei servizi di supporto, tra le quali si segnala il reperimento di un chirurgo esperto in chirurgia oncologica addominale, il potenziamento dell’endoscopia digestiva, l’attivazione della radiologia interventistica, l’implementazione di una “breast unit” che possa avvalersi dell’apporto di un chirurgo plastico, la creazione di una struttura di anatomia patologica orientata all’oncologia, la previsione di un servizio di psico-oncologia, il potenziamento della radioterapia  e la disponibilità di strutture di medicina nucleare, pneumologia, endocrinologia, cardio-oncologia e preparazione dei farmaci antiblastici”.

Come può ben vedere, caro Sig. Conte, i politici non perdono tempo “per i loro piccoli giochi di potere” ma lavorano seriamente al servizio della popolazione, portando avanti le istanze del territorio. Sono, allo stesso tempo, sempre pronto al dialogo con i cittadini su dati reali e problematiche effettive per un sano e costruttivo confronto, vero senso della democrazia e strumento di crescita per la nostra città».

Il Sindaco di Sora – Ernesto Tersigni

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu