3’ di lettura

Elezioni Politiche 1958: i sorani “confermano” l’ex sindaco di Cassino… che poi sarà anche “sindaco-lampo” di Sora

Un'altra interessante analisi che rivela, sulla base di dati numerici, come si sviluppò il gap tra la nostra e altre zone della provincia di cui tanto si parla oggi.

Il 25 Maggio 1958 si svolsero per la terza volta le elezioni politiche per il rinnovo della Camera e del Senato. Per quel che riguarda la Camera, a Sora gli elettori aventi diritto erano 14.378: di questi, si presentarono ai seggi in 13.166, pari al 91,57% del totale. Le schede bianche furono 126, quelle non valide (incluse le bianche) ammontarono a 276. Per quanto riguarda invece il Senato, invece, i cittadini aventi diritto erano 12.670. Di questi, si presentarono alle urne in 11.871, ovvero il 93,69%. Le schede bianche furono 252, quelle nulle (bianche incluse) 532. I voti validi, quindi, furono 11.339.

Come nelle precedenti occasioni, per la Camera i cittadini potevano selezionare fino a quattro candidati della lista preferita, mentre per il Senato, trattandosi di un collegio uninominale, i candidati erano unici e già designati. Fu così che, per la terza volta consecutiva, nel collegio Sora-Cassino venne eletto senatore Pietro Carlo Restagno, già Sindaco di Cassino fino al 1957 e futuro Sindaco di Sora da senatore in carica, sebbene per un paio di mesi (1961).

Dunque, perfettamente in linea con le precedenti tornate elettorali, Sora affidò la metà dei propri consensi alla Democrazia Cristiana senza avere in cambio un proprio rappresentante, sia alla Camera sia al Senato, testimonianza lampante di quanto contassero i partiti all’epoca. In particolare, nella corsa a Palazzo Madama la città volsca continuò a dimostrarsi una certezza assoluta per il grande partito di centro, poiché forniva sistematicamente il 10% dei voti totali raccolti in tutto il collegio. Per avere un loro candidato “blindato”, i sorani dovettero attendere altri dieci anni, in quanto la prima candidatura con conseguente elezione di Ignazio Vincenzo Senese venne formalizzata solo nel 1968, quando il piano Marshall aveva già esaurito la propria forza e le curve di sviluppo (o regressione) nei vari luoghi della provincia erano state già tracciate.

Da notare, nei risultati riportati di seguito e messi a confronto con quelli nazionali, la forte componente socialista presente in città, più rilevante di quella comunista. Al tempo stesso, osservando i numeri, saltano subito agli occhi i “classici” 800/1.000 voti assegnati alle destre, che nel 1958 erano in corsa con MSI e altri due partiti monarchici. Già all’epoca, pertanto, erano facilmente individuabili i connotati politici degli elettori sorani (per certi versi riconoscibili ancora oggi), appartenenti in larghissima maggioranza all’area moderata di centro-destra e centro-sinistra.

I risultati di Sora (Camera):

  • Democrazia Cristiana (DC) 6.336 voti (49,15 %);
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 2.934 voti (22,76 %);
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 1.717 voti (13,32 %);
  • Partito Repubblicano Italiano-Partito Radicale (PRI-PR) 450 voti (3,49 %);
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 349 voti (2,71 %);
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 280 voti (2,17 %);
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 239 voti (1,85 %);
  • Partito Monarchico Popolare (PMP) 239 voti (1,85 %);
  • Partito Nazionale Monarchico (PNM) 227 voti (1,76 %);
  • Altre (4) liste 119 voti (0.93 %);
  • TOTALE: 12.890 voti validi.

I risultati nazionali (Camera):

  • Democrazia Cristiana (DC) 12.520.207 voti (42,35 %), 273 seggi;
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 6.704.454 voti (22,68 %), 140 seggi;
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 4.206.726 voti (14,23 %), 84 seggi;
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 1.407.718 voti (4,76 %), 24 seggi;
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 1.345.447 voti (4,55 %), 22 seggi;
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 1.047.081 voti (3,54 %), 17 seggi;
  • Partito Monarchico Popolare (PMP) 776.919 voti (2,63 %), 14 seggi;
  • Partito Nazionale Monarchico (PNM) 659.997 voti (2,23 %), 11 seggi;
  • Partito Repubblicano Italiano-Partito Radicale (PRI-PR) 405.782 voti (1,37 %), 6 seggi;
  • Movimento Comunità 173.227 voti (0,59 %), 1 seggi;
  • Partito Popolare Sudtirolese (SVP) 135.491 voti (0,46 %), 3 seggi;
  • Movimento Autonomista Regionale Padano 70.589 voti (0,24 %), 0 seggi;
  • Union Valdotaine (UV) 30.596 voti (0,10 %), 1 seggio;
  • Altre liste 76.035 voti (0,26 %), 0 seggi;
  • TOTALE: 29.560.269 voti validi, 596 seggi.

I risultati di Sora (Senato):

  • Democrazia Cristiana (DC) 5.335 (47,05%);
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 2.322 (20,48%);
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 1.727 (15,23%);
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 541 (4,77%);
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 375 (3,31%);
  • Partito Nazionale Monarchico (PNM) 348 (3,07%);
  • Partito Repubblicano Italiano-Partito Radicale (PRI-PR) 285 (2,51%);
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 187 (1,65%);
  • Partito Monarchico Popolare (PMP) 175 (1,54%);
  • Movimento Comunità 44 (0,39%);
  • TOTALI 11.339

I risultati nazionali (Senato):

  • Democrazia Cristiana (DC) 10.780.954 voti (41,23%) 123 seggi
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 5.700.952 voti (21,80%) 59 seggi
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 3.682.945 voti (14,08%) 35 seggi
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 1.164.280 voti (4,45%) 5
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 1.150.051 voti (4,40%) 8
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 1.012.610 voti (3,87%) 4
  • Partito Monarchico Popolare (PMP) 774.242 voti (2,96%) 5
  • Partito Nazionale Monarchico (PNM) 565.045 voti (2,16%) 2
  • Partito Repubblicano Italiano-Partito Radicale (PRI-PR) 363.462 voti (1,39%) 0
  • PNM-MSI [in 5 regioni] 291.359 voti (1,11%) 0
  • PCI-PSI [Sardegna] 185.557 voti (0,71%) 2
  • Movimento Comunità 142.897 voti (0,55%) 0
  • Partito Popolare Sudtirolese (SVP) 120.068 voti (0,46%) 2
  • Movimento Autonomista Regionale Padano 61.088 voti (0,23%) 0
  • PSI-PSDI [Trentino Alto Adige] 43.191 voti (0,17%) 0
  • Indipendenti di Sinistra [Valle d’Aosta] 28.141 voti (0,11%) 1
  • Partito Sardo d’Azione (PSd’Az) 25.923 voti (0,10%) 0
  • Altre liste 57.237 voti (0,22%) 0
  • TOTALE: 26.150.002 voti validi, 246 seggi.

Storia delle elezioni politiche a Sora dal 1946 al 2018

A cura di Lorenzo Mascolo, con dati tratti dagli archivi del Ministero dell’Interno.
PUNTATE PRECEDENTI…

  1. Referendum Monarchia/Repubblica del 1946 – Sora: la “conservatrice immaginaria” con il più alto numero di voti pro Repubblica dell’intera provincia;
  2. Elezioni Politiche del 1948: Quando i sorani elessero senatore il futuro sindaco di Cassino invece dell’ex sindaco di Sora;
  3. Elezioni Politiche 1953: il candidato sorano al Senato c’è, ma il popolo sceglie la DC “cassinate”;

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Farmacia Sciarretta

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio.

Jolly Group

Una nuova stagione è appena cominciata, una squadra ambiziosa è pronta a regalarci grandi soddisfazioni, una società seria e appassionata merita tutto l'appoggio necessario.