4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 625 VOLTE

Riprese televisive dei Consigli Comunali di Sora: ulteriori domande al Presidente Iula

Pubblichiamo il commento di un nostro lettore (Emilio Paranoico) alla video risposta del Presidente del Consiglio Comunale di Sora (Dott. Giacomo Iula) in merito alle domande dallo stesso lettore poste sulle riprese televisive dei Consigli Comunali (clicca qui per vedere il video).

<< Illustrissimo dott. Iula, la ringrazio per la video risposta. Nei 2 minuti che mi ha dedicato è riuscito ad imbastire un panegirico da fare invidia al conte Mascetti, eludendo abilmente tutte le domande che le sono state poste ed esaltando aspetti non pertinenti o che non le sono stati contestati. Peraltro alcune affermazioni vanno in contrasto con quanto dichiarato dal Sindaco nel 2011: “internet diventerà il canale privilegiato per arrivare alla più ampia audience” (clicca qui per leggere).

Oltre a rinnovarle l’invito a rispondere alle domande già poste (clicca qui per leggerle), approfitto per chiederle, a proposito di quanto afferma nella video risposta:

  1. L’Amministrazione Comunale ha dei dati che dimostrano la diffusione di Internet nella nostra Città ed in quali fasce di età è ripartito l’utilizzo, oppure la vostra volontà di servire un’utenza diversa è solo frutto di una geniale intuizione?
  2. I cinque DVD con le registrazioni dei consigli comunali, costati a noi cittadini € 700 cadauno, dove sono? Perché le registrazioni non sono presenti sul sito Internet istituzionale del Comune di Sora?
  3. Se davvero manifestate la volontà di poter far fruire di questo servizio ad i Cittadini non raggiunti da Internet, come mai non avete dato pubblicità di questa possibilità? Non mi risulta che ne sia mai stata fatta menzione da nessun organo di informazione locale né tanto meno dal sito Internet Comunale. Dove è possibile informarsi per conoscere i giorni e gli orari di trasmissione dei Consigli Comunali?

In ultimo, mi permetto di ribadire che è interesse degli organi di informazione locale trasmettere le sedute del Consiglio non viceversa, corrispondendo peraltro del denaro pubblico. La invito a leggere il regolamento comunale di uno dei tanti Comuni che hanno regolamentato in merito, ad esempio quello di Gorgonzola: (clicca qui per scaricare il PDF) che all’art. 12 recita: “I soggetti che effettuano le riprese dei lavori del Consiglio Comunale si impegnano a coprire tutti i costi derivanti dalle riprese e dalla loro pubblicazione, ad esclusione della corrente elettrica, presente nel luogo in cui avvengono i lavori del Consiglio Comunale, il cui utilizzo è gratuito; si impegnano a pubblicare le registrazioni in licenza “Creative Commons Public License. Attribuzione – Non opere derivate 2.5 (ITALIA)” >>

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu