3’ di lettura

Elezioni Sora 1963: Sinistra batte Democrazia Cristiana al Senato. Exploit del Partito Socialista

Ultimo mandato per Restagno e sensibile diminuzione dei voti alla DC. Era il preludio dell'era Senese.

Il 28 Aprile 1963 si svolsero per la elezioni politiche per il rinnovo della Camera e del Senato, con conseguente formazione del governo per la IV Legislatura della Repubblica Italiana. A Sora i votanti per la Camera furono 13.363 (87,77%) su un totale di 15.225 aventi diritto, mentre quelli per il Senato furono 12.321 (90,36%) su un totale di 13.636. I risultati emersi dalle urne cittadine sancirono nuovamente la leadership della Democrazia Cristiana come primo partito della città, sebbene con meno forza rispetto alle tornate precedenti.

CAMERA – Il voto dei sorani premiò principalmente il Partito Socialista, che ottenne quasi 3.897 preferenze, circa mille in più del 1953, un vero exploit. Sommando a tali voti i 1.687 voti ottenuti dal Partito Comunista si ottiene 5.584, cioè appena 5 voti in meno del potente partito di centro (5.589). E tutto ciò senza considerare le aree più moderate del centro-sx, cioè quelle dei socialdemocratici e dei repubblicani, che pure misero insieme quasi 700 voti. Quando alle destre, dalle urne vennero fuori i “classici” mille voti ripartiti tra MSI, Monarchici e Liberali.

SENATO – Anche per quel che riguardò Palazzo Madama i sorani si scoprirono più socialisti rispetto al passato, ma il dato più rilevante emerse dalla somma dei voti ottenuti da PCI e PSI, che furono largamente superiori a quelli democristiani (5.078 contro 4.438). Il candidato della DC al Senato, eletto per la quarta volta consecutiva, fu nuovamente Piercarlo Restagno, uomo chiave del partito, protagonista della ricostruzione post-bellica nel basso Lazio, nonché sindaco di Cassino per un decennio. Il politico piemontese era giunto al suo ultimo mandato, che non concluse in quanto morì tre anni e mezzo dopo la sua elezione all’età di 68 anni. Era il preludio dell’era Senese, che iniziò nelle elezioni del 1968.

Di seguito i dati di Camera e Senato registrati a Sora e messi a confronto con quelli nazionali.

I risultati di Sora (Camera):

  • Democrazia Cristiana (DC) 5.589 voti (42,95%);
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 3.897 voti (29,94%);
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 1.687 voti (12,96%);
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 457 voti (3,51%);
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 391 voti (3,00%);
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 374 voti (2,87%);
  • Partito Repubblicano Italiano (PRI) 305 voti (2,34%);
  • Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica (PDIUM) 177 voti (1,36%);
  • Altre 8 liste: 137 voti (1.07%);
  • Totale voti validi: 13.014

I risultati di Sora (Senato):

  • Democrazia Cristiana (DC) 4.438 voti (38,57%);
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 3.549 voti (30,84%);
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 1.529 voti (13,29%);
  • Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica (PDIUM) 655 voti (5,69%);
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 423 voti (3,68%);
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 389 voti (3,38%);
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 278 voti (2,42%);
  • Partito Repubblicano Italiano (PRI )246 voti (2,14%);
  • Totale voti validi: 11.507.

I risultati nazionali (Camera):

  • Democrazia Cristiana (DC) 11.773.182 voti (38,28%) 260 seggi;
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 7.767.601 voti (25,26%) 166 seggi;
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 4.255.836 voti (13,84%) 87 seggi;
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 2.144.270 voti (6,97%) 39 seggi;
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 1.876.271 voti (6,10%) 33 seggi;
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 1.570.282 voti (5,11%) 27 seggi;
  • Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica (PDIUM) 536.948 voti (1,75%) 8 seggi;
  • Partito Repubblicano Italiano (PRI) 420.213 voti (1,37%) 6 seggi;
  • Partito Popolare Sudtirolese (SVP) 135.457 voti (0,44%) 3 seggi;
  • Concentrazione Unità Rurale 92.209 voti (0,30%) 0 seggio;
  • Partito Autonomo Pensionati Italiani 87.655 voti (0,29%) 0 seggio;
  • Union Valdôtaine (UV) 31.844 voti (0,10%) 1 seggio;
  • Altre liste 61.103 voti (0,19%) 0 seggi;
  • Totale 30.752.871 voti (100,00%) 630 seggi.

I risultati nazionali (Senato):

  • Democrazia Cristiana (DC) 10.017.975 voti 36,47 126 seggi;
  • Partito Comunista Italiano (PCI) 6.461.616 voti 25,24 84 seggi;
  • Partito Socialista Italiano (PSI) 3.849.440 voti 14,01 44 seggi;
  • Partito Liberale Italiano (PLI) 2.065.887 voti 7,52 19 seggi;
  • Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 1.743.837 voti 6,35 14 seggi;
  • Movimento Sociale Italiano (MSI) 1.414.754 voti 5,15 14 seggi;
  • DC-PRI 638.699 voti 2,33 7 seggi;
  • Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica (PDIUM) 429.339 voti 1,56 2 seggi;
  • MSI-PDIUM 260.336 voti 0,95 1 seggio;
  • Partito Repubblicano Italiano (PRI) 231.559 voti 0,84 0 seggi;
  • Partito Popolare Sudtirolese (SVP) 112.023 voti 0,41 2 seggi;
  • Partito Autonomista Cristiano Sociale 43.355 voti 0,16 1 seggio;
  • Concentrazione Unità Rurale 37.262 voti 0,14 0 seggi;
  • Partito Sardo d’Azione (PSd’Az) 34.954 voti 0,13 0 seggi;
  • CUR-USCS 33.989 voti 0,12 0 seggi;
  • Union Valdotaine (UV) 29.510 voti 0,11 1 seggio;
  • Altre liste 43.831 voti 0,16 0 seggi;
  • Totale voti validi: 27.469.175 voti (100,00%) 315 seggi.

N.B. Per una maggiore comprensione dei risultati nazionali riguardanti il Senato, va sottolineato, vista la natura della legge elettorale basata sull’assegnazione dei seggi di Palazzo Madama mediante dei collegi uninominali, quanto segue:

  • in Emilia Romagna fu presentata una lista unica DC-PRC;
  • in Sicilia una lista unica PC+Partito Autonomista Cristiano Sociale:
  • in Liguria, Veneto e Sardegna fu presentata una lista unica MSI-PDIUM.

Storia delle elezioni politiche a Sora dal 1946 al 2018

A cura di Lorenzo Mascolo, con dati tratti dagli archivi del Ministero dell’Interno.

PUNTATE PRECEDENTI…

  1. Referendum Monarchia/Repubblica del 1946 – Sora: la “conservatrice immaginaria” con il più alto numero di voti pro Repubblica dell’intera provincia;
  2. Elezioni Politiche del 1948: Quando i sorani elessero senatore il futuro sindaco di Cassino invece dell’ex sindaco di Sora;
  3. Elezioni Politiche 1953: il candidato sorano al Senato c’è, ma il popolo sceglie la DC “cassinate”;
  4. Elezioni Politiche 1958: i sorani “confermano” l’ex sindaco di Cassino… che poi sarà anche “sindaco-lampo” di Sora;

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Jolly Group

Una nuova stagione è appena cominciata, una squadra ambiziosa è pronta a regalarci grandi soddisfazioni, una società seria e appassionata merita tutto l'appoggio necessario.

Farmacia Sciarretta

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio.